×

Attacco con lacrimogeni a Londra, persone soccorse in metropolitana

Attacco con lacrimogeni a Londra, alla fermata della metropolitana Oxford Street. Soccorsi alcuni passeggeri.

attacco gas lacrimogeni londra

Probabile attacco con gas lacrimogeni nella metropolitana di Londra, più precisamente nella stazione di Oxford Circus. Stando alle prime informazioni giunte dalle forze dell’ordine, un certo numero di persone sarebbe stato curato sul posto per tosse e difficoltà respiratorie. Valutati i sintomi, i soccorritori hanno ragione di pensare possa essersi trattato di un attacco con gas lacrimogeni. Al momento non ci sarebbero preoccupazioni per la salute delle persone soccorso.

Attacco con lacrimogeni

Le forze dell’ordine britanniche hanno diffuso le immagini delle telecamere di sorveglianza della stazione della metropolitana. I fotogrammi ritraggono i volti di due uomini che secondo gli inquirenti potrebbero essere coinvolti o comunque potrebbero aiutare nelle indagini. Attraverso un post su Twitter, la British Transport Police ha invitato i cittadini alla massima collaborazione.

Il Sun, che ha riportato la vicenda, parla di passeggeri “in stato di choc” e “in lacrime”.

Chiesta massima collaborazione

Una volta appurate le condizioni di salute dei soccorsi, la priorità delle forze dell’ordine è quella di catturare i responsabili di tale atto. Per questo motivo è stata chiesta la massima collaborazione da parte dei cittadini: gli agenti sono alla ricerca di testimoni che possano chiarire le dinamiche dell’accaduto. Un portavoce del servizio di trasporti londinese ha comunicato che il treno in cui sarebbe avvenuto l’attacco è stato tolto dal servizio e posto in quarantena.


Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche