Passeggera picchia l’hostess e tenta di aprire i portelloni in volo
Esteri

Passeggera picchia l’hostess e tenta di aprire i portelloni in volo

picchia hostess
picchia hostess

Chloe è accusata dalla compagnia jet2.com di aver tenuto "una serie di comportamenti aggressivi, illeciti e pericolosi".

I passeggeri a bordo del volo partito dall’Inghilterra e diretto in Turchia, a Dalaman, hanno vissuto attimi di terrore. Era il 22 giugno scorso, ma i passeggeri ricordano l’accaduto come fosse ieri. Infatti, la passeggera Chloe Haines, 25 anni, ha cominciato a dare di matto e a picchiare l’hostess a bordo. Inoltre, ha tentato di aprire i portelloni dell’aereo a diversi metri di altezza. I suoi comportamenti sono stati giudicati “aggressivi, illeciti e pericolosi” e perciò la giovani potrebbe incorrere in una multa di 85 mila sterline (95 mila euro). Vediamo cosa è successo a bordo dell’aereo.

Passeggera picchia l’hostess

Chloe Haines è la protagonista di questa storia: la giovane 25enne è accusata dalla compagnia jet2.com di aver tenuto “una serie di comportamenti aggressivi, illeciti e pericolosi“. Infatti, a bordo dell’aereo diretto a Dalaman, a sud-ovest della Turchia, la passeggera avrebbe iniziato a picchiare l’hostess a bordo.

Nel tentativo di immobilizzare la 25enne, inoltre, i passeggeri e il personale sono stati aiutati dall’intervento dei caccia Typhoon della Royal Air Force (RAF). L’aereo è stato, infine, dirottato all’aeroporto di Stansted. Infine, la ragazza di Maidenhead nel Berkshire è stata arrestata dalla polizia, ma rilasciata su cauzione fino al prossimo 30 luglio.

Paura tra i passeggeri

Paura tra i passeggeri che hanno dovuto assistere alla scena. Uno dei presenti ha riferito che la donna “era minuta ma aveva la forza di un uomo adulto”: continuava a scalciare e urlare contro il personale di bordo. La donna seduta accanto alla ragazza, invece, ha spiegato: “Un uomo era sopra di lei, mentre altre due persone le reggevano le gambe. E lei urlava: ‘Toglietemi le mani di dosso, ucciderò tutti'”.

La compagnia aerea

Infine, l’Ad di Jet2.com e Jet2holidays, Steve Heapy. ha spiegato: “Il comportamento della signora Haines è stato uno dei più inqualificabili a cui abbiamo assistito.

Ora dovrà subire le conseguenze delle sue azioni e noi ci impegneremo vigorosamente per recuperare tutti i costi che abbiamo dovuto sostenere a causa sua, come facciamo con tutti i passeggeri molesti”. Inoltre, “come compagnia aerea vicina alle famiglie, adottiamo un approccio di tolleranza zero nei confronti dei comportamenti molesti e ci auguriamo che questo episodio spiacevole, con le sue gravi conseguenze, sia di esempio per altri che pensano di potersi comportare in questo modo”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.