Regno Unito, malore durante il percorso avventura: annegato nel fango
Esteri

Regno Unito, malore durante il percorso avventura: annegato nel fango

Regno Unito
Regno Unito

Uno studente di 14 anni si è sentito male ed è morto dopo essere caduto in un pantano fangoso. E' successo in un parco avventura nel Regno Unito

Non è stata ancora divulgata l’identità della vittima. Si sa che è un ragazzo di soli 14 anni, annegato nel fango durante un percorso avventura nel Regno Unito. Il giovane avrebbe avvertito un malore. E’ il tragico epilogo di un giornata che sarebbe dovuta essere all’insegna di divertimento e spensieratezza.

Regno Unito, morto in un parco avventura

Lo studente si è sentito male ed è caduto in un pantano fangoso. Si stava avventurando in un “percorso di guerra” nel Surrey quando ha avvertito un malore. Con lui un gruppo di coetanei. Insieme stavano festeggiando la fine anno scolastico, divertendosi in una sfida nel parco avventura di Camelot Events, a Beare Green. Una donna che lavora in quella zona ha raccontato a Metro.co-uk la sua testimonianza. “Ho visto due auto della polizia e tre ambulanze e sembrava molto serio. Alcuni dei ragazzi sono venuti per cioccolate calde e cose del genere. Così ho sentito per caso di un giovane che ha ingoiato un sacco di fango“.

A sua detta, il 14enne potrebbe “aver fatto qualcosa di sbagliato durante il percorso e così si è sentito male”. E ancora: “Erano in un campo dall’altra parte della strada rispetto a noi. Ho visto un sacco di macchine andare a recuperare i ragazzi. Credo che fosse una sorta di festa scolastica per la chiusura dell’anno”.

I servizi di emergenza sono giunti sul posto poco prima delle 13.00, non appena il personale del parco ha lanciato l’allarme. E’ successo nella giornata di giovedì 18 luglio 2019. A soccorrere il giovane sono intervenute diverse ambulanze e un elicottero di soccorso. Sfortunatamente però, i medici non hanno potuto far altro che constatare la morte del giovane. Inutili i soccorsi. “La sua morte è apparsa inspiegabile.Tuttavia, in questa fase non ci sentiamo di coinvolgere terze parti e un fascicolo verrà sottoposto all’ufficio del coroner a tempo debito”. A parlare è un portavoce della polizia del Surrey.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Asia Angaroni
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.