Amanda Knox lancia una raccolta fondi per il suo matrimonio
Esteri

Amanda Knox lancia una raccolta fondi per il suo matrimonio

amanda knox

Amanda Knox ha lanciato un crowdfunding per finanziare il suo matrimonio con il fidanzato Christopher Robinson.

Amanda Knox ha proposto un crowdfunding per far diventare il suo matrimonio il “miglior party di sempre”. L’ex di Raffaele Sollecito è stata assolta in Cassazione per l’omicidio di Meredith Kercher e ha in programma di sposarsi con il fidanzato Christopher Robinson. I loro risparmi, a quanto pare, non sarebbero abbastanza per celebrare le nozze come i due sognano.

Amanda Knox si sposa

Amanda Knox era finita in carcere insieme all’allora fidanzato Raffaele Sollecito per l’omicidio di Meredith Kercher del novembre 2007. La studentessa era stata ritrovata sgozzata nella villetta che condivideva con la collega Amanda a Perugia. La donna è stata assolta da poco dalla Cassazione: per l’omicidio di Meredith è stato condannato Rudie Guede, cittadino ivoriano. Non si sa ancora con certezza quale sia stato il movente dell’omicidio: l’ipotesi più accreditata lo vede come un delitto a sfondo sessuale.

Per la 32enne degli Stati Uniti, insomma, il carcere è ormai acqua passata ed è pronta a sposarsi con il fidanzato Christopher Robinson, tuttavia sembra non avere abbastanza soldi.

Infatti li ha investiti in un recente viaggio in Italia, dove a giugno ha partecipato a un dibattito sul ‘Processo mediatico’ al Festival della giustizia penale di Modena. Amanda e Chris diventeranno marito e moglie negli Stati Uniti con un ricevimento a tema spaziale e il denaro raccolto serve per cibo, decorazioni e puzzle. In cambio dei soldi del crowdfunding, i donatori avranno una copia del libro di poesie d’amore e diventeranno “patroni stellari”, “galattici” o “temporali” a seconda dell’entità della loro donazioni.

Amanda Knox: la sua verità

Amanda Knox racconta la sua verità sulla scelta di creare una colletta per finanziare il matrimonio con il fidanzato Christopher Robinson. L’ex indagata per l’omicidio di Meredith Kercher è stata accusata negli ultimi giorni di essere diventata una “macchina da soldi”. La notizia del suo matrimonio e della colletta connessa ha davvero permesso al Web di creare un polverone sull’evento. Ora, la giovane americana risponde attraverso la ABC News alle accuse che le sono state lanciate.

“Non l’ho fatto uscire perché mi aspettassi di ottenere un centesimo da qualcuno.” Ha dichiarato Amanda.“Il nostro registro delle nozze non è mai stato pensato per essere un crowdfunding.

È stato pensato per la nostra famiglia, i nostri amici e tutti coloro che parteciperanno al matrimonio” ha aggiunto. La ragazza che negli ultimi anni è stata sotto gli occhi di tutto il mondo si è fatta molti nemici “ma ho anche molti amici e sostenitori della famiglia.-ha dichiarato Amanda- Volevo condividere con loro questa idea divertente e creativa”.

I futuri sposi infatti non avrebbero chiesto alcun dono di nozze se non un sostegno monetario per organizzare un matrimonio da favola. La notizia che Amanda Knox abbia creato una raccolta fondi per sé stessa sarebbe quindi, secondo la donna, una falsità. Il desiderio della giovane non era quello di monetizzare sul proprio matrimonio ma, il tanto chiacchierato registro di nozze creato dai due, era destinato solamente agli invitati alle nozze e non aperto a tutto il popolo del Web.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Francesca Sofia Cocco
Nata a Cagliari nel 2000, si è diplomata al liceo classico con 100 e lode e frequenta l'Università Bocconi di Milano. Nel 2015 ha iniziato a collaborare con l'Unione Sarda, per cui scrive articoli di cronaca, cultura, spettacolo e opinione. Ha partecipato come inviata in sala stampa per Radio Bocconi al Festival della canzone italiana di Sanremo 2019.