Nave Open Arms, pericolo maltempo: da mercoledì onde alte 2 metri
Esteri

Nave Open Arms, pericolo maltempo: da mercoledì onde alte 2 metri

open-arms

Lanciando l'allarme per il maltempo in arrivo nelle prossime ore, l'Ong Open Arms ha rinnovato la richiesta di fare attraccare al più presto la nave.

Si aggrava drammaticamente di ora in ora la situazione della nave Open Arms, da 12 giorni al largo delle coste di Lampedusa con 151 migranti a bordo, tra cui molte donne e bambini. Tramite un post su Facebook pubblicato nella giornata del 12 agosto, la Ong annuncia infatti che nelle prossime ore il maltempo giungerà con una forte perturbazione proprio nel braccio di mare dove sono situati. Sia l’Italia che Malta hanno fino ad ora rifiutato l’apertura dei loro porti per far attraccare la nave.

Nave Open Arms, pericolo maltempo

Nel messaggio postato su Facebook, l’Ong si mostra preoccupata per il possibile arrivo da mercoledì di una perturbazione con onde alte oltre 2 metri: “Da mercoledì è in arrivo una perturbazione, previste onde di 2,2m. L’Italia ci impedisce di avvicinarci a Lampedusa, Malta ha negato autorizzazione a entrare in acque territoriali per ripararci. Abbiamo a bordo 151 persone, bambini piccoli. Vergogna”.

Nella giornata dell’11 agosto 3 migranti presenti a bordo erano stati fatti sbarcare a causa delle loro cattive condizioni di salute.

Per la precisione è stata disposta l’evacuazione media urgente per via di sospetti casi di polmonite e di tubercolosi. A seguito dell’esiguo sbarco, la Procura di Agrigento ha deciso di aprire un fascicolo d’inchiesta con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

L’appello di Javier Bardem

Sempre il 12 agosto è giunto anche l’appello dell’attore spagnolo Javier Bardem, che dopo Richard Gere ha chiesto che la nave venga fatta attraccare al più presto. Nello specifico, Bardem si è appellato al Primo Ministro Pedro Sanchez, dato che la Open Arms batte bandiera spagnola: “Faccio questo video per unirmi in maniera pubblica alla richiesta mossa da più parti al nostro Presidente Pedro Sanchez che guidi come Spagna, paese di origine della Ong Open Arms, la distribuzione dei migranti a bordo nei diversi Paesi dell’Unione europea. Perché crediamo sia necessario che un Paese membro dell’Europa debba coordinare questo processo e riteniamo – ribadisce – che la Spagna sia la più adatta, perché è il Paese di origine della Ong”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Jacopo Bongini
Nato a Milano, classe 1993, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Brera dove si laurea in "Nuove Tecnologie dell’Arte". Parallelamente all'ambito artistico, nel quale partecipa a diverse mostre del settore come admin della pagina Facebook Karbopapero 900, durante gli anni universitari sviluppa la passione per il mondo dell’informazione e della comunicazione. Passione che lo porta a diventare collaboratore dapprima per Il Giornale e in seguito per Notizie.it.