×

Turista italiano morto in Croazia, sospetta intossicazione alimentare

Un turista italiano di 57 anni è morto in Croazia per una sospetta intossicazione alimentare. La vittima era Eugenio Vinci, ad dei supermercati Tuodì.

eugenio-vinci

Tragedia in Croazia, dove un turista italiano è morto e altri quattro suoi familiari sono in gravi condizioni di salute a causa di quella che parrebbe essere un’intossicazione alimentare. L’episodio è avvenuto nella notte tra il 12 ed il 13 agosto su uno yacht ormeggiato al largo dell’isola di Hvar, nell’Adriatico. La vittima era il 57enne italiano Eugenio Vinci, amministratore delegato dei supermercati Tuodì. Secondo le indiscrezioni, la sera prima avrebbero consumato una cena a base cozze e frutti di mare che potrebbe essere stata la causa dell’intossicazione.

Turista italiano morto in Croazia

Stando a quanto rivelato dai quotidiani croati, che per primi hanno riportato la vicenda, la famiglia era arrivata in Croazia per le vacanze. La sera del 12 agosto avrebbero cenato in un noto ristorante di Hvar mangiando piatti a base di cozze e molluschi vari.

Piatti che probabilmente hanno causato i dolori gastrointestinali di cui sono stati vittime qualche ora dopo. Intorno alle 10 del mattino del 13 agosto, la famiglia avrebbe quindi lanciato l’allarme al porto di Hvar dopo che per tutta la notte era stata in preda a dolori di vario tipo, tra cui diarrea, nausea, vomito e perdita di coscienza.

All’interno dello yacht infatti, il figlio di 8 anni e il figliastro di 11 sono stati trovati dai soccorritori in stato di semicoma, mentre la compagnia di Vinci era riuscita parzialmente a riprendersi malgrado i malori. Per Eugenio Vinci invece sarebbe stata fatale una caduta avvenuta nel bagno dell’imbarcazione mentre era in preda ai dolori lancinanti. Sarà comunque l’autopsia a stabilire la reale causa del decesso.

Il trasporto in ospedale

I due bambini sono stati immediatamente trasportati in elicottero presso l’ospedale di Spalato sito a circa cinquanta chilometri dall’isola di Hvar.

Gli altri due adulti presenti invece sono stati ricoverati poco dopo presso il reparto malattie infettive. Per il 57enne non c’è stato invece nulla da fare e i soccorritori non hanno potuto fare altro che constatarne la morte.

Al momento, la magistratura croata ha aperto un fascicolo d’inchiesta per chiarire le cause dell’accaduto. Un medico locale ha invece riferito di voler attendere ulteriori analisi cliniche per poter confermare l’ipotesi dell’intossicazione alimentare diffusa dalla stampa. La seconda pista sulla quale si stanno concentrando i medici e le autorità è infatti quella di una probabile esalazione di gas avvenuta all’interno dello yacht di Vinci.


Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche