×

Amazzonia in fiamme, disastro ambientale: quasi 73mila incendi

Nel 2019 è stato registrato il record di incendi nella foresta amazzonica. L'allarme lanciato dall'Inpe: "Pericolo disastro ambientale".

Amazzonia in fiamme
Amazzonia in fiamme

È allarme in Brasile per il destino di uno dei più grandi e importanti ecosistemi del nostro pianeta. L’Amazzonia è in fiamme: a denunciarlo è l’Inpe, l’Istituto nazionale di ricerche spaziali brasiliane. I satelliti dell’ente hanno immortalato immagini che, in poche ore, hanno fatto il giro del web e mostrano i migliaia di ettari di foresta pluviale distrutti dai roghi. Gli esperti avvertono: “È in corso un disastro ambientale“. In otto mesi, sono stati registrati quasi 73mila incendi.

Amazzonia in fiamme

Il rischio deforestazione non è una novità per il Paese. Già in passato, gli esperti ambientalisti hanno lanciato l’allarme per l’Amazzonia in fiamme. Ma, rivela l’Inpe, nel 2019 il numero di roghi registrati e la gravità delle loro conseguenze hanno raggiunto livelli record. I satelliti mostrano un aumento dell’83% dall’inizio dell’anno ad agosto 2019 rispetto allo stesso periodo nel 2018. Si tratta del numero più alto di incendi dal 2013 e indica un’inversione del trend degli ultimi due anni, in cui si era registrata una diminuzione.

Le fiamme hanno provocato disagi anche nelle città, tra cui un blackout a San Paolo. Negli ultimi 12 mesi, sono andati distrutti circa 6.800 chilometri quadrati di foresta, contro i 4.500 chilometri quadrati dell’anno precedente.

Lo scontro con Bolsonaro

Le vicende ambientali si intrecciano a quelle politiche. L’Inpe, poche settimane fa, ha sottolineato che la deforestazione è andata incontro a una rapida accelerazione a partire dall’inizio della presidenza Bolsonaro. Si tratta di un aumento del 65% rispetto ai dati raccolti nel 2018. Diversi esponenti dei movimenti ambientalisti accusano il presidente brasiliano di incoraggiare l’attività di disboscamento da parte di agricoltori e taglialegna. Bolsonaro ha accusato l’Inpe di diffondere fake news e ha licenziato il direttore dell’Istituto.


Classe 1994, nata e cresciuta in provincia di Monza e Brianza. Dopo il diploma di liceo classico mi sono laureata a pieni voti in "Lettere moderne" presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ho conseguito la laurea magistrale in "Lettere moderne", con 110 e lode, presso l’Università degli Studi di Milano. Durante il mio percorso accademico, mi sono avvicinata al mondo del giornalismo attraverso il team di Notizie.it. Ho collaborato con la rivista cartacea Viaggiare con gusto per la pubblicazione dell’articolo Viaggio in Puglia, nell’aprile 2019.


Contatti:

Contatti:
Lisa Pendezza

Classe 1994, nata e cresciuta in provincia di Monza e Brianza. Dopo il diploma di liceo classico mi sono laureata a pieni voti in "Lettere moderne" presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ho conseguito la laurea magistrale in "Lettere moderne", con 110 e lode, presso l’Università degli Studi di Milano. Durante il mio percorso accademico, mi sono avvicinata al mondo del giornalismo attraverso il team di Notizie.it. Ho collaborato con la rivista cartacea Viaggiare con gusto per la pubblicazione dell’articolo Viaggio in Puglia, nell’aprile 2019.

Leggi anche