×

Ascensore arriva al piano, ma precipita nel vuoto: morto 30enne

L'ascensore è precipitato improvvisamente nel vuoto: le telecamere di sicurezza hanno ripreso tutto, ma la scena è orribile.

ascensore
ascensore

La tragedia si è verificata nella prima mattinata di oggi, venerdì 23 agosto: un ragazzo di 30 anni ha perso la vita in un palazzo nella Third Evenue di New York. Il giovane, infatti, si trovava nell’ascensore del suo palazzo (Manhattan Promenade) intorno alle ore 8: una volta arrivato al piano, però, l’ascensore non si è fermato ed è precipitato nel vuoto. Il 30enne ha perso la vita, mentre un altro ragazzo che si trovava poco prima all’interno è riuscito a salvarsi. Sono in corso le indagini per verificare le cause dell’incidente: potrebbe trattarsi di un guasto tecnico. Da quanto si apprende, però, la struttura era già stata multata perché la “funzione di sicurezza su uno degli ascensori era stata manomessa o disabilitata”.

Ascensore precipita nel vuoto

Una tragedia impensabile, forse dovuta a un guasto elettrico. Il giovane di 30 anni aveva preso l’ascensore (come di consueto) all’interno del suo palazzo nella Third Avenue, a New York.

Erano passate da poco le 8 del mattino. Una volta arrivato al piano, però, le porte dell’ascensore non si sono aperte e improvvisamente è caduto nel vuoto. Sam Waisbren, il ragazzo di 30 anni, dopo aver fatto un volo di diversi metri, ha perso la vita sul colpo. L’ascensore, infatti, precipitando non gli ha lasciato vie di fuga. Pochi secondi prima, un altro ragazzo era riuscito a salvarsi schizzando fuori dall’ascensore, ma Sam ne è rimasto vittima. Il New York Post ha deciso di pubblicare il video ripreso dalle telecamere di sicurezza. Un operaio che ha visto la scena, invece, ha commentato la tragedia così: “Il ragazzo stava provando ad arrampicarsi sul pavimento mentre l’ascensore stava ancora scendendo: è stato orribile“.


Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.


Contatti:

Contatti:
Laura Pellegrini

Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.

Leggi anche