×

Caso Andrea Zamperoni, rilasciata la donna portata via dalla Polizia

È stata rilasciata dalla Polizia la donna sospettata di essere coinvolta nella morte di Andrea Zamperoni, lo chef italiano trovato morto a New York.

omicidio andrea-zamperoni

Si infittisce il mistero sul caso della morte dello chef italiano Andrea Zamperoni, trovato privo di vita in un ostello del Queens lo scorso 22 agosto, a quattro giorni dalla sua scomparsa. È stata infatti subito rilasciata la donna che era corsa seminuda incontro agli agenti di Polizia nel tentativo di avvisare del cadavere del giovane italiano. Su di lei la Polizia non ha formulato alcuna accusa e sembra non sia coinvolta nella scomparsa e nella successiva morte di Zamperoni.

Caso Andrea Zamperoni, morte sospetta

Il corpo di Andrea Zamperoni è stato ritrovato giovedì avvolto in una coperta al primo piano del Kamway Lodge, un ostello sito nel quartiere newyorchese del Queens. Zamperoni era scomparso dalle prime ore di domenica, ma le autorità erano state allertate soltanto lunedì quando il ragazzo non si era presentato al lavoro. A riconoscere la salma è stato – giunto appositamente da Londra – il fratello gemello Stefano, che anche lui come Andrea lavora per la catena di ristoranti Cipriani Dolci.

La stessa polizia di New York ha definito la morte di Zamperoni come sospetta.

Il corpo avvolto in una coperta sembrava infatti fosse stato sistemato apposte per potersene liberare da parte di qualcuno. Anche il luogo del ritrovamento è abbastanza insolito: il Kamway Lodge dista infatti pochi isolati dall’abitazione dove Zamperoni viveva stabilmente con il suo coinquilino. Sul corpo dello chef non erano peraltro presenti segni di percosse, pertanto sarà l’autopsia a poter stabilire l’effettiva causa della morte.

Il tragitto in Uber

Le forze di polizia del NYPD si stanno al momento concentrando anche sulla corsa in Uber fatta da Zemperoni nella notte tra sabato e domenica, dopo aver finito il suo ultimo turno di lavoro. Si cerca infatti di scoprire l’identità dell’autista ma anche di trovare qualche indizio setacciando le riprese delle telecamere a circuito chiuso della zona. Il Kamway Lodge è infatti noto per essere un ostello malfamato e un turista scozzese interrogato dalla polizia ha inoltre affermato di aver udito una rissa tra più persone proprio nei giorni in cui era presente Zamperoni.


Nato a Milano, classe 1993, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Brera dove si laurea in "Nuove Tecnologie dell’Arte". Parallelamente all'ambito artistico, nel quale partecipa a diverse mostre del settore come admin della pagina Facebook Karbopapero 900, durante gli anni universitari sviluppa la passione per il mondo dell’informazione e della comunicazione. Passione che lo porta a diventare collaboratore dapprima per Il Giornale e in seguito per Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Brera dove si laurea in "Nuove Tecnologie dell’Arte". Parallelamente all'ambito artistico, nel quale partecipa a diverse mostre del settore come admin della pagina Facebook Karbopapero 900, durante gli anni universitari sviluppa la passione per il mondo dell’informazione e della comunicazione. Passione che lo porta a diventare collaboratore dapprima per Il Giornale e in seguito per Notizie.it.

Leggi anche