×

Il messaggio straziante del papà per il compleanno di Scarlett

Louise Porton uccise le sue bambine a poche settimane di distanza. Il papà ha scritto un messaggio di auguri per il compleanno di Scarlett.

messaggio straziante papà_censored
messaggio straziante papà_censored

Il papà delle due bambine assassinate dalla mamma Louise Porton ha pubblicato su Facebook un messaggio straziante per il compleanno di una delle bimbe. Louise ha ucciso brutalmente la figlia, che compirebbe tre anni, a poche settimane di distanza dalla morte della sorellina. Prima ha soffocato Lexi Draper, all’epoca 3 anni, poi a distanza di due settimane è toccato a Scarlett Vaughan, una neonata di 16 settimane. I fatti risalgono a gennaio, ma la donna risulta ancora in carcere.

Il messaggio straziante del papà

Chris Draper ha reso omaggio a Scarlett per quello che sarebbe dovuto essere il suo terzo compleanno. Con un messaggio straziante su Facebook, il papà ha voluto ricordare la figlia uccisa “per fare quello che voleva, quando voleva e con chi voleva”. Insieme a una tenera immagine di Scarlett, Chris ha scritto: “Spero che tu abbia una grande festa lassù e sappi che questo papà ti sta attento. Ci manchi così tanto che spero che questo messaggio raggiunga la mia scimmietta.

Ti amo per sempre tuo padre”. Poi, però, il papà ha voluto parlare anche di Lexi, la piccolina, promettendo di “stare al suo fianco per sempre”. Infine, conclude: “Papà ti ha preso sempre la mano”.

Louis Porton

La madre delle due bambine ha sempre negato di averle uccise, nonostante esistano evidenti prove contro di lei. Alcuni filmati, infatti, mostrano la donna mentre fa sesso con uomini e viene “disturbata dalla bambine”. Tuttavia, davanti ai giudici ha ribadito: “”I miei figli non sono mai stati un inconveniente per me e ho adattato il mio stile di vita e la vita personale intorno a loro. È corretto che la vita come madre single sia stata finanziariamente difficile, ma non ho mai chiesto a nessuno soldi e nessun suggerimento che ho usato la malattia o la morte di mia figlia per fare soldi è del tutto impreciso e sbagliato”.


Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.


Contatti:

Contatti:
Laura Pellegrini

Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.

Leggi anche