×

Neonato gettato nel fiume: i genitori hanno 13 e 16 anni

Il neonato è venuto alla luce al termine di una gravidanza tenuta segreta. Il padre 16enne è accusato di omicidio.

neonato gettato nel fiume
neonato gettato nel fiume

I protagonisti della tragedia che ha sconvolto la comunità di Sant Adrià de Besòs, nei pressi di Barcellona, sono due ragazzi di soli 13 e 16 anni. I due adolescenti sono accusati di aver gettato nel fiume il neonato nato dalla loro relazione, dopo aver nascosto a tutti la gravidanza della minorenne.

Il padre è stato fermato con l’accusa di omicidio.

Neonato gettato nel fiume

Le indagini sono ancora in corso per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. Al momento, il corpo del piccolo non è stato ritrovato. Proseguono le ricerche dei pompieri, delle unità cinofile e di quelle fluviali dei Mossos l’Esquadra, la polizia locale della Catalogna. Gli inquirenti ha ascoltato diversi testimoni, che hanno dichiarato di aver visto un ragazzo gettare un corpicino in acqua.

Secondo quanto emerso dalle prime ricostruzioni, i due giovani avrebbero deciso di nascondere la gravidanza a tutti, compresi i propri genitori, e di far partorire la ragazza in segreto, in una piccola pensione della Catalogna. Il giorno seguente, il 16enne avrebbe gettato il neonato nel fiume a poca distanza, con l’intento di occultare il corpo. Agli agenti di polizia che l’hanno interrogato, l’adolescente si è dichiarato innocente e ha raccontato che il piccolo è nato morto.

Si sarebbe recato sulla riva del fiume con l’intento di seppellirlo, ma quando ha notato qualcuno che lo stava osservando ha gettato il corpo nell’acqua.

Il ragazzo si è poi recato spontaneamente in una stazione dei Mossos. Proprio per via della sua collaborazione, il 16enne è stato affidato a una comunità per minori. Se l’accusa di omicidio venisse confermata, rischia il trasferimento in carcere.

Contents.media
Ultima ora