×

Greta Thunberg, la giovane non parla mai di India e Cina: le polemiche

Greta Thunberg, è polemica sul discorso: "Non ci sono mai né Cina né India"

greta thunberg

Greta Thunberg, giovane attivista svedese che ormai da mesi sta combattendo la sua battaglia per salvare il pianeta, ha tenuto recentemente un discorso all’Onu. Il sito del Pontificio istituto missioni estere, ha però pubblicato un articolo senza firma che fa notare come la giovane nel suo ultimo intervento si sia dimenticata di qualcuno: “Dopo il suo appassionato discorso al Summit dell’Onu 2019 sull’Azione per il Clima, Greta Thunberg ha depositato una denuncia contro cinque Paesi, colpevoli di non combattere il riscaldamento globale. Ma fra questi Paesi non ci sono né Cina, né India, fra i Paesi più inquinati della terra e fra i responsabili maggiori dei cambiamenti climatici“. Al centro della polemica, trasformatasi poi in una denuncia, ci sono Germania, Francia, Brasile, Argentina e Turchia, ma in molti si domandano come mai non citi India e Cina.

Greta Thunberg, la dimenticanza

In molti si domandano come mai Greta non citi mai la Cina e l’India.

La prima, pur avendo sostenuto l’accordo di Parigi sul clima nel 2015, nel 2018 ha aumentato la costruzione di centrali a carbone, con progetti che vanno fino al 2030. L’India invece è il paese nel quale si registra il peggior inquinamento dell’aria: su 10 tra le città più inquinate al mondo, 7 sono indiane: New Delhi occupa il primo posto.

Le polemiche

Il messaggio della giovane attivista ha scatenato numerose polemiche. Tra i primi ad esprimersi il presidente francese Macron: “Posizioni molto radicali sono suscettibili di creare antagonismo nelle nostre società. Tutte le mobilitazioni di giovani e meno giovani sono utili, ma ora devono concentrarsi su coloro che sono più lontani, quelli che cercano di bloccare. Non credo che il governo francese o il governo tedesco oggi stiano bloccando“.

Ogni persona attenta ascolta e si sente chiamato in causa – ha detto invece Angela Merkel, riferendosi poi alla giovane -. Sottovaluta le potenzialità delle innovazioni tecnologiche per quello che riguarda la lotta ai cambiamenti climatici“.


Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche