×

La storia di Jennifer: stuprata per sette anni da 500 uomini

La ragazza era caduta nelle mani di una banda di criminali che drogava, picchiava e violentava vittime innocenti.

Violenza - uomo massacra di botte la fidanzata

Un incubo iniziato quando la donna, oggi quarantenne, aveva soltanto undici anni. Jennifer, vittima di una violenza sessuale perpetratasi per anni, ha raccontato la sua storia al Sunday Mirror.

Violenza sessuale: la storia di Jennifer

Tutto ha avuto luogo a Telford, in Inghilterra. Qui era presente una banda di delinquenti, attiva dagli anni Ottanta, che per quarant’anni si è resa responsabile di crimini e abusi su ragazze innocenti. Quello da loro causato è stato da più parti definito il peggior sandalo per abusi su minori del Regno Unito in assoluto.

Tre persone del gruppo sono poi state uccise e altre due sono morte a causa di incidenti legati al traffico di vittime. Jennifer, questo il nome dietro cui si nasconde una di loro, ha raccontato di avere solo undici anni quando è caduta nella trappola.

Il ragazzo che stava frequentando le aveva infatti presentato un suo parente che ha dato inizio al suo incubo.

Non andò a scuola per due anni e al suo ritorno un’insegnante le disse che era troppo tardi per essere recuperata. Dunque divenne una schiava nelle mani di un uomo che la portava in giro per farla violentare da estranei. Spiega che non sono state rare le notti in cui veniva violentata anche da 10 uomini, per un totale di 500 in tutti e sette gli anni.

Continua dicendo di aver provato a rivolgersi alla Polizia ma “non hanno fatto nulla“. Anzi, aggiunge che prima dei 19 anni aveva ricevuto 52 arresti per prostituzione. Una volta scoperto, il suo trafficante ha trascorso quattro mesi in custodia cautelare per sospetto stupro di gruppo, ma tornò poi libero e si presentò da lei con un fucile.

Un portavoce della Polizia ha dichiarato al giornale che il caso sarà approfondito solo se dovessero emergere maggiori informazioni sul caso.

Ha poi sostenuto di non aver trovato traccia della denuncia presentata in passato dalla ragazza, ma di non dubitare degli abusi sessuali che si sarebbero consumati.

Altri casi

Jennifer non è stata la sola vittima della banda di criminali. Moltissime giovani venivano sottratte alle loro famiglie per essere drogate, picchiate e abusate. Una di loro, la 16enne Lucy Lowe, è stata uccisa insieme alla madre e a alla sorella. Un uomo di 26 anni l’aveva messa incinta e aveva poi dato fuoco alla loro casa. Andò in carcere con l’accusa di omicidio ma senza quella di abusi sessuali.

Altri casi sono quelli di Rebecca Watson, finita nelle mani della banda e morta in un incidente d’auto, e di Vicky Round, morta a seguito di un’overdose di cocaina.


Contatti:

Scrivi un commento

300
Caricamento...

Leggi anche