×

Donna di colore uccisa dalla Polizia: colpita attraverso la finestra

La donna stava giocando ai videogiochi con il nipote quando l'agente, scambiandola per una minaccia, l'avrebbe colpita con un'arma da fuoco.

donna uccisa polizia
donna uccisa polizia

Atatiana Jefferson è stata uccisa a colpi di arma da fuoco dalla Polizia del Texas sabato 12 ottobre, verso le 2:30 del mattino. Da quanto si apprende dai media locali, la donna di 28 anni si trovava all’interno della sua camera da letto. Le forze dell’ordine avrebbero ricevuto un richiesta da parte di un vicino di controllo sul benessere della donna. Il vicino, infatti, pensava che la porta della sua casa fosse rimasta aperta per tutta la notte. Perciò, una volta giunti presso la sua abitazione a Fort Worth, in Texas, gli agenti avrebbero scambiato la donna per una minaccia. Uno di loro avrebbe aperto il fuoco e avrebbe ucciso la donna di colore e il nipotino di 8 anni.

Donna uccisa dalla Polizia

Il vicino di casa di Atatiana Jefferson aveva allertato la Polizia: pensava che la porta di ingresso della donna fosse rimasta aperta di notte e temeva per la sua incolumità.

Così, gli agenti della Polizia hanno raggiunto la residenza della donna a Fort Worth, in Texas cercando di capire se vi fosse qualche minaccia all’interno della casa. Dalle immagini delle telecamere di sicurezza, inoltre, si vede perfettamente il momento in cui l’agente apre il fuoco contro la 28enne: la donna è stata uccisa a colpi di arma da fuoco dalla Polizia. Infatti, dopo una breve perquisizione del perimetro esterno, l’ufficiale avrebbe notato un’ombra sospetta. Avrebbe dunque chiesto di alzare le mani, e poi avrebbe sparato. Il dipartimento di Polizia, comunque, ha chiarito che l’ufficiale pensava si trattasse di una minaccia nel momento in cui ha sparato. Nonostante gli interventi dei mezzi di soccorso, la donna è deceduta.

La ricostruzione

Poco prima di avvicinarsi alla finestra, la donna stava giocando con i videogiochi insieme al nipotino che viveva con lei.

“Di recente sua madre si era ammalata molto, quindi si prendeva cura della casa”, ha dichiarato l’avvocato Lee Merritt su Facebook. “Non c’era motivo per essere uccisa. Nessuno. Dobbiamo avere giustizia”. La signora Jefferson era laureata e vendeva prodotti farmaceutici.

Il cordoglio

“Mentre piangiamo con i nostri cari Atatiana, dobbiamo esigere responsabilità e promettere di combattere fino a quando nessuna famiglia dovrà affrontare di nuovo una tragedia come questa” ha scritto su Twitter il candidato presidenziale democratico Beto O’Rourke.

La National Association for the Advancement of Colored People (NAACP), invece, ha definito la morte di Jefferson “inaccettabile”.

Infine, il vicino di casa, James Smith, ha dichiarato: “Sono scosso. Sono arrabbiato. E sento che è in parte colpa mia”. “Se non avessi mai chiamato il dipartimento di polizia, sarebbe ancora viva”.


Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche