×

Siria, uccisa Hevrin Khalaf: era attivista per i diritti delle donne

Era attivista per i diritti delle donne, è stata uccisa in Siria da milizie filo-turche. Hevrin Khalaf trucidata a caolpi d'arma da fuoco.

E’ stata assassinata nelle ultime ore Hevrin Khalaf, segretario generale del Partito Futuro siriano e una delle più note attiviste per i diritti delle donne nella regione. Hevrin è tra i 9 civili uccisi ieri a sangue freddo dai miliziani filo-turchi a sud della città di Tel Abyad, nel nord-est della Siria. Secondo fonti curde, lei e il suo autista sono stati assassinati a colpi di arma da fuoco lungo un’autostrada dopo che erano stati obbligati a scendere dalle loro auto da milizie sostenute dalla Turchia. Tuttavia, non è da escludere una matrice islamica legata all’Isis, visto che i fondamentalisti islamici la consideravano una miscredente.

Il commento dell’Osservatorio

L’uccisione dei civili è stata ripresa, il filmato (poco dopo) è stato pubblicato sulla rete.

Da quanto si carpisce, Il fuoristrada che la trasportava è stata fermato sull’autostrada M4 da un gruppo di uomini armati. E’ stato ritrovato crivellato di colpi. Hevrin è stata fatta scendere e poi uccisa a colpi di fucile mitragliatore. Come spiega l’Osservatorio siriano per i diritti umani, Khalaf è stata “trascinata fuori dalla sua auto durante un attacco sostenuto dalla Turchia e giustiziata da milizie mercenarie sostenute da Ankara“, ha affermato in una nota il braccio politico delle forze democratiche siriane a guida curda (SDF). Sulla morte di Hevrin è intervenuto, attraverso un commento su Twitter, anche il presidente del Parlamento europeo David Sassoli. “Hevrin Khalaf è il volto del dialogo e dell’emancipazione delle donne in Siria La sua uccisione, opera di terroristi islamisti, più attivi dopo l’invasione dei territori curdi da parte della Turchia, è un orrore su cui la comunità internazionale dovrà andare fino in fondo”.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche