×

Bimba muore nel grembo materno soffocata dal cordone ombelicale

Nonostante fosse arrivata alla 41esima settimana, i medici avevano rassicurato la madre dicendole che non era necessario un cesareo.

Bimba muore nel grembo materno

L’episodio si è verificato nell’Essex. A causa di una gravidanza troppo lunga, una bimba muore nel grembo materno in quanto cresciuta troppo. La madre chiede ora che il suo stato impedisca alle donne di portare avanti le gravidanze oltre la 40esima settimana.

Bimba muore nel grembo materno

Doveva essere uno dei giorni più belli della loro vita, e invece per una giovane coppia 26enne si è trasformato in una tragedia. A febbraio 2019 avrebbero dovuto dare alla luce la piccola Rosie, ma la piccola è nata morta dopo essere stata soffocata dal cordone ombelicale.

A distanza di sette mesi i medici hanno spiegato che la bimba era cresciuta troppo, essendo ormai la madre entrata nella 41esima settimana di gravidanza. Già un test effettuato due settimane prima aveva mostrato che la bimba aveva smesso di muoversi, cosa smentita da una visita successiva in cui i dottori avevano rivelato dei movimenti.

Per questo a Georgina Hardy, la madre, era stato detto di tornare a casa e che non sarebbe stato necessario un parto cesareo.

Dopo poco, il 16 febbraio, le fu però detto che la sua bimba era morta. Dopo cinque giorni la diede alla luce con un parto indotto. Rosie era cresciuta troppo nel grembo materno e per questo era rimasta soffocata.

Ora la madre chiede che venga posta attenzione ai rischi che si corrono alla fine di una gravidanza, facendo un appello al Regno Unito perché modifichi il protocollo che consente di andare avanti fino alla 40esima settimana. Le donne che lo superano hanno infatti un rischio maggiore di andare incontro ad una morte neonatale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche