×

Migranti, partenze nella notte dalla Libia: richiedono porto sicuro

Le tre navi umanitarie Open Arms, Ocean Viking e la nuova Aita Mari hanno soccorso oltre 800 migranti partiti nella notte dalla Libia.

Ocean Viking soccorre migranti

Continuano le partenze dalla Libia: sono almeno 800 i migranti partiti nella notte (grazie ai trafficanti) dall’Africa e diretti verso l’Italia. Le tre navi umanitarie Ocean Viking, Open Arms e Aita Mari hanno effettuato una serie di operazioni di soccorso: aumentano anche le richieste di aiuto. Le ultime persone sbarcate sono arrivate a Cala Palme: sarebbero 37 migranti portati nella notte nell’hot spot di Lampedusa insieme al centinaio soccorso nella giornata di giovedì.

“Questo apparente picco nelle partenze dalla Libia – dice l’Oim della Nazioni Unite – arriva in un momento in cui Tripoli e le aree circostanti stanno assistendo ad alcuni dei bombardamenti più pesanti da quando il conflitto è scoppiato ad aprile”. Vediamo la situazione.


Migranti, nuove partenze dalla Libia

Sono tre le navi umanitarie operanti nel Mediterraneo per il soccorso dei migranti: Open Arms, Aita Mari e Ocean Viking.

Nella notte tra giovedì e venerdì, infatti, una serie di nuove partenze dalla Libia ha permesso a 37 migranti di approdare a Cala Palme. Inoltre, sono 367 in tutto le persone a bordo delle suddette tre navi che pattugliano le zone Sar maltese. Sulla Ocean Viking, in particolare, ci sarebbero 215 migranti, 73 alloggiano a bordo della Open Arms e 79 sulla nuova Aita Mari dell’omonima Ong spagnola. Le richieste di un porto sicuro all’Italia e a Malta sono numerose, mentre sono stati rifiutati gli approdi a Tripoli indicati dalla guardia costiera.

Nel frattempo, inoltre, il centralino della Alarm Phone continua a ricevere richieste di aiuto. Alla mezzanotte di oggi, 79 persone a bordo di un barcone hanno lanciato un appello.

Aita Mari sta cercando da diverse ore di localizzare questa barca in difficoltà.

Crotone, sbarco irregolare nella notte

La scorsa notte la Guardia di Finanza di Crotone ha fermato un barcone irregolare con a bordo 31 migranti e due scafiste russe. Da quanto si apprende, infatti, le persone a bordo stipate sottocoperta avevano affrontato un viaggio di sei giorni partendo dalla città turca di Bodrum. I migranti provati dal viaggio sono stati accompagnati al centro Sant’Anna di Isola Capo Rizzuto (Kr) per l’assistenza sanitaria necessaria.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche