×

Mamma uccide gemelli facendoli annegare nella vasca da bagno

Condividi su Facebook

Una mamma di 38 anni ha ucciso i suoi due gemelli di 23 mesi facendoli annegare nella vasca da bagno: poi ha incolpato l'ex marito.

mamma uccide gemelli_censored (1)
mamma uccide gemelli_censored (1)

Mamma Samantha Ford ha ucciso i suoi due gemelli Jake e Chloe, di 23 mesi, facendoli annegare nella vasca da bagno. Poi, la donna avrebbe tentato di suicidarsi gettandosi sotto un camion. Infine, ha inviato una lettera al marito nella quale scaricare le colpe su di lui.

“Mi ha anche minacciato di rendermi difficile il divorzio – ha spiegato l’uomo -. Non si è mai scusata per quello che ha fatto”. La donna, nel momento in sui ha inviato la lettera, si trovava in un’unità di salute mentale nell’attesa del trasferimento in carcere. A causa del suo gesto la 38enne potrebbe essere condannata a 10 anni di reclusione.

Mamma uccide i suoi gemelli

Una donna di 38 anni, Samantha Ford ha brutalmente ucciso i suoi due gemelli di 23 mesi, Jake e Chloe.

I bambini erano nati quasi due anni fa grazie a una fecondazione in vitro. Dopo aver compiuto il folle gesto, inoltre, la donna avrebbe tentato il suicidio gettandosi sotto un camion a bordo della sua Ford Galaxy. I fatti risalgono al 26 dicembre scorso, ma la donna poco dopo ha inviato una lettera all’ex marito dall’unità di salute mentale nella quale si trovava. Nella missiva avrebbe tentato di scaricare le colpe del suo gesto all’uomo.

Tuttavia, il vero motivo che l’ha spinta a compiere due omicidi ai suoi due gemellini sarebbe un tentativo di vendetta nei confronti dell’ex marito Steven. La donna voleva far capire all’uomo quanto fosse complicato abbandonare la loro vita perfetta in Qatar per tornare nel Regno Unito.

La replica di Steven

Con un lunghissimo messaggio pubblicato su Facebook, Steven ha risposto a Samantha: “Il sistema giudiziario inglese ha fallito ancora una volta – ha detto l’ex marito della donna -.

L’assassina dei miei bambini ha avuto il coraggio di scrivermi dal luogo in cui è reclusa, inviando quella lettera a mia madre. Dovrebbero vergognarsi di averle permesso una cosa del genere”. Samantha si trova per il momento nel centro nell’attesa del trasferimento in carcere non appena risulterà idonea.

“Mia madre – prosegue il messaggio di Steven – non appena ha aperto la lettera ha cominciato a piangere ed è stata male”. Ma “la cosa peggiore è che continua a incolpare me per quello che ha fatto lei, dicendo che il mio comportamento è disgustoso.

Per di più mi ha minacciato di rendermi difficile il divorzio. Non si è mai scusata per quello che ha fatto”.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.