×

Un confine finto tra Russia e Finlandia per truffare alcuni migranti

Condividi su Facebook

L'uomo aveva costruito il finto confine tra Russia e Finlandia usando recinzioni, cartelli, rete metallica e segnaletica

Un cartello
Il confine finto

Un uomo ha costruito un finto confine tra Russia e Finlandia per truffare quattro migranti. Il contrabbandiere aveva chiesto 10mila dollari a ciascuno dei 4 clandestini ai quali aveva promesso una entrata facile in Europa.

Costruisce finto confine tra Russia e Finlandia

Gli uomini sono stati trovati vagare tra i boschi dalla polizia di frontiera una volta arrivati al vero confine. I video li mostrano a mani alzate nell’oscurità. Il contrabbandiere aveva organizzato tutto nel dettaglio costruendo una finta frontiera con tanto di cartelli, recinzioni e segnaletiche nella regione boscosa tra i due paesi. I migranti erano quattro uomini provenienti dell’Asia meridionale disposti a tutto pur di entrare nell’Unione Europea e ognuno di loro aveva pagato circa 10mila euro per essere trasportato.

L’uomo li ha condotti al finto confine prima in macchina poi a piedi aveva perfino inscenato un giro intorno a un lago con un gommone, “per ogni evenienza”. Facendoli infine credere di aver raggiunto l’obiettivo finale, il confine tra Russia e Finlandia. L’uomo ha salutato i suoi clienti e li ha lasciati proseguire da soli convincendoli che fossero ormai all’interno dell’Unione Europea.

Dopo aver arrestato i quattro clandestini, la polizia ha preso anche il contrabbandiere.

Il tribunale di San Pietroburgo ha multato i migranti e ha ordinato inoltre la loro espulsione. Invece il contrabbandiere proviene dall’Asia centrale e potrebbe essere accusato per reati più gravi. Le forze dell’ordine russe non hanno specificato la nazionalità dei migranti truffati ma hanno sottolineato che “l’arrestato non ha mai avuto intenzione di mantenere le sue promesse”.

Nato a Milano nel 1999, si è diplomato in informatica e telecomunicazioni, studia scienze internazionali e istituzioni europee all'Università degli Studi di Milano. Collabora con Notizie.it e Il Giorno.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
dariap
7 Dicembre 2019 03:11

Gente che voleva entrare di prepotenza in Finlandia truffata da un imbroglione. Difficile dire chi e’ il piu’ disonesto tra loro.


Contatti:
Federico Dedori

Nato a Milano nel 1999, si è diplomato in informatica e telecomunicazioni, studia scienze internazionali e istituzioni europee all'Università degli Studi di Milano. Collabora con Notizie.it e Il Giorno.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.