×

Attacco a colpi di machete nella casa di un rabbino a New York

Condividi su Facebook

La Polizia ha fermato l'assalitore che ha colpito con machete alcune persone vicino a una sinagoga nella casa di un rabbino: ci sono feriti.

attacco sinagoga new york
attacco sinagoga new york

Un uomo di colore armato di machete è il colpevole dell’attacco contro i passanti nei pressi della sinagoga di “Rabbi Rottenburg’s Shul” di Monsey, a circa 50 chilometri da New York. Secondo le primissime informazioni l’attacco è avvenuto intorno alle 22 ora locale e l’assalitore avrebbe ferito 5 persone. Qualche ora dopo si è parlato invece di un attacco nella casa di un rabbino (confermato in un tweet dall’Orthodox Jewish Public Affairs Council). Dopo aver colpito con il machete i suoi bersagli, l’uomo avrebbe tentato la fuga, ma la polizia lo ha fermato nel quartiere newyorchese di Harlem. Il procuratore generale di New York Letitia James, infine, ha detto: “C’è tolleranza zero per atti di odio di qualsiasi tipo, monitoriamo la situazione”.

New York, attacco in una sinagoga

Non si conoscono ancora le condizioni dei cinque feriti, due dei quali in condizioni gravi, colpiti dall’uomo colpevole dell’attacco con machete vicino alla sinagoga di New York.

Dalle prime informazioni pare che i colpi si siano ripetuti almeno sei volte. Il ferito più grave, infatti, ha riportato colpi in pieno petto. Un’altra persona, invece, è rimasta lievemente ferita a un dito. Durante la serata di sabato, inoltre, la comunità ebrea si era riunita per festeggiare la settima giornata di Hanukkah: erano presenti molte persone.

La Polizia, tuttavia, è riuscita a fermare l’assalitore nel quartiere newyorchese di Harlem. La targa della sua auto era stata identificata e anche l’uomo afroamericano è stato rintracciato. Sono in corso le indagini per accertare la dinamica dei fatti, mentre sui social cominciano a girare alcuni video dell’aggressione. Poche ore prima era avvenuta una sparatoria durante le riprese di un video rap.

L’Orthodox Jewish Public Affairs Council ha confermato la presenza di cinque feriti nonostante in ospedale siano arrivate 15 persone.

Tra i coinvolti ci sarebbero molti ebrei chassidisti. “Un atto spregevole e codardo” ha commentato il governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo. “Voglio essere chiaro: l’antisemitismo e l’intolleranza sono ripugnanti e abbiamo assolutamente tolleranza zero per tali atti di odio” ha poi aggiunto. “Dopo gli attacchi dell’ultima settimana a Brooklyn e Manhattan spezza il cuore vedere ancora violenza. La comunità ebraica ha bisogno di maggiore protezione”, afferma infine il numero uno dell’Anti-Defamation League.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche