×

Bomba in una moschea in Pakistan: ordigno causa 13 morti e 19 feriti

Condividi su Facebook

Una bomba è esplosa durante la preghiera serale in una moschea di Quetta, in Pakistan. Almeno 13 persone sono morte e altre 19 sono rimaste ferite.

bomba moschea pakistan
bomba moschea pakistan

Allarme in Pakistan, dove è di almeno 13 morti il bilancio dell’esplosione di una bomba in una moschea nella città di Quetta, nella regione del Baluchistan. L’attacco è avvenuto durante la preghiera serale del venerdì, approfittando del momento in cui i fedeli erano radunati all’interno dell’edificio religioso.

Sono inoltre almeno 19 i feriti ricoverati nell’ospedale locale, mentre tra le vittime si contano l’imam della moschea e un alto ufficiale di polizia. Al momento l’attentato non è stato rivendicato.

Bomba in una moschea in Pakistan

Secondo quanto riportato da Abdul Razzaq Cheema, vice ispettore generale di Quetta, nell’esplosione è morto il vice sovrintendente della Polizia del capoluogo del Baluchistan, oltre all’imam che in quel momento stava officiando la preghiera del venerdì.

Nei minuti successivi, il ministro dell’Interno del Baluchistan Zia Langove ha condannato l’attentato accusando i presunti terroristi di voler impedire la crescita del paese: I terroristi hanno paura dello sviluppo del Pakistan. I nemici interni ed esterni si stanno impegnando, ma stanno fallendo nel tentativo di creare panico e disordini nel paese”.

Le parole del Primo Ministro

L’attentato è stato commentato anche dal Primo Ministro della regione pakistana Jam Kamal Khan, il quale ha dichiarato che gli autori dell’attacco sono solo dei comuni terroristi senza credo religioso o affiliazione tribale e che meritano per questo la pena più severa.

Il Primo Ministro ha in seguito aggiunto come i nemici dello Stato stiano cercando di avere la meglio in Baluchistan.

Non è il primo attentato terroristico che avviene nella città di Quetta; lo scorso 7 gennaio infatti un ordigno improvvisato lanciato contro un mezzo delle forze dell’ordine provocò 2 morti e 14 feriti.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.