×

Virus misterioso in Cina: “Trasmissibile da uomo a uomo”

Condividi su Facebook

Della famiglia dei coronavirus, il novo virus ha già infettato un turista britannico in Thailandia e ucciso tre persone in Cina.

virus Cina
virus Cina

Un team di esperti della National Health Commissione sostiene di avere la conferma della trasmissione tra uomo e uomo del misterioso virus in Cina. Dall’Istituto Superiore della Sanità Giovanni Rezza è intervenuta sulla questione: “Contagio limitato ma al momento non possiamo escludere la possibilità che arrivi pure in Europa o Italia”.

Il virus in questione sarebbe il coronavirus cinese, colpevole di aver infettato già 1700 persone e averne uccise tre. I casi di trasmissione si sarebbero verificati nel Sud della Cina, nella provincia del Guandong.

Cina, la trasmissione del virus

In seguito alla possibilità della trasmissione, Gianni Rezza rassicura possibili risvolti allarmistici: “Sicuramente è un dato che cambia lo scenario e occorre vigilare su chi viene dalle zone colpite. Se presentasse i sintomi della polmonite andrebbe isolato in ospedale.

Ma la trasmissione appare ancora limitata, tanto che l’Oms al momento non ha ancora deciso restrizioni. Un conto sono 40 casi, un conto oltre mille è chiaro che a questo punto la trasmissione umana è abbastanza evidente, come peraltro capita con i coronavirus. Ma è un contagio limitato, solo con contatti stretti, non per vie aeree: non è come l’influenza per capirci. Se è così, come credo, la situazione può essere tenuta sotto controllo.

I casi trovati fuori da Wuhan, dove c’è il mercato del pesce ritenuto il cuore del focolaio, sono pochi”. Inoltre, continua Rezza, “I sintomi di queste polmoniti non sembrano gravi. Ma è ancora una fase in cui c’è da capire bene, al momento la trasmissione è bassa”.

I viaggi in Asia

Nonostante il primo focolaio sia stato riscontrato nella città cinese di Wuhan, l’infezione è arrivata anche in Corea del Sud, Thailandia e Giappone.

In Thailandia un turista britannico 32enne, ora in condizioni gravi a Phuket, potrebbe essere il primo occidentale a essere infettato dal virus. Secondo le autorità europee il rischio di diffusione sembrerebbe estremamente limitato. Eppure il Mistero della Salute italiano consiglia di “Rimandare viaggi a Wuhan non necessari” e di vaccinarsi contro l’influenza “Almeno due settimane prima del viaggio”.

I nuovi virus che colpiscono l’uomo

Negli ultimi 16 anni, sarebbero 5 i nuovi virus capaci di trasmettersi da uomo a uomo.

Tre apparterebbero alla famiglia dei coronavirus, la stessa del nuovo virus in Cina. Gli istituti medici si chiedono come possa avvenire questo “salto di livello” dagli animali agli uomini. Un ipotesi sarebbe che il cambiamento del clima e degli ecosistemi costringa costantemente i virus a cercare nuovi ospiti.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.