×

Coronavirus, Oms dichiara emergenza globale: “Limitare la diffusione”

Condividi su Facebook

L'Oms ha dichiarato l'emergenza sanitaria globale in merito all'epidemia di coronavirus nCoV 2019 divampata in Cina lo scorso dicembre.

coronavirus-oms

L’Oms ha classificato l‘epidemia di coronavirus nCoV 2019 un’emergenza sanitaria di livello globale. Nel suo ultimo rapporto del 24 gennaio l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha infatti riconosciuto la situazione come molto seria e definito alti, sia a livello regionale che globale, i pericoli derivanti dal coronavirus nato nella città di Wuhan, in Cina. Il rapporto rettificava un precedente valutazione dell’organizzazione, che definiva moderato il rischio comportato dalla malattia.

Coronavirus: Oms dichiara emergenza globale

Durante una conferenza stampa, il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus ha menzionato le autorità cinesi per gli sforzi fatti finora nel contenere la diffusione del virus, aggiungendo come i ricercatori abbiano già isolato e sequenziato il suo genoma condividendo i risultati con gli scienziati di tutto il mondo: “Dobbiamo ringraziare tutti coloro che hanno lavorato ininterrottamente per tutto questo tempo”.

Ghebreyesus ha però sottolineato l’impossibilità di stabilire l’effettiva gravità dell’emergenza, che al momento rimane quindi a livello globale in via precauzionale.

Il direttore generale ha poi spiegato come al momento siano circa un centinaio i casi accertati al di fuori dalla Cina, compresi i due confermati in Italia nella serata del 30 gennaio: “Non sappiamo che tipo di danno questo virus potrebbe fare se si diffondesse in un Paese con un sistema sanitario più debole. Dobbiamo agire ora per aiutare i paesi a prepararsi a questa possibilità. […] Benché i casi fuori dalla Cina siano ancora relativamente pochi dobbiamo agire insieme per limitare un’ulteriore diffusione. Questa dichiarazione non è in nessun caso un voto di sfiducia per la Cina.

L’emergenza sanitaria globale

Secondo le linee guida dell’Oms, la classificazione di emergenza sanitaria globale spetta ad un evento straordinario che: “Costituisce un rischio per la salute pubblica di altri Stati, dato che una malattia che si può diffondere a livello internazionale richiede una potenziale risposta globale coordinata: sulla base di questa definizione si sta facendo riferimento a una situazione che è grave, insolita, inaspettata, che comporta implicazioni per la salute pubblica oltre il confine nazionale dello Stato interessato, e infine che potrebbe richiedere un’azione internazionale immediata”.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche