×

Atterraggio volo Alitalia, le cause: passeggero indisciplinato a bordo

Condividi su Facebook

Il volo di Alitalia diretto a New York da Roma, è stato costretto ad effettuare un atterraggio a Londra a causa di un passeggero indisciplinato.

volo alitalia passeggero pericoloso

Domenica 16 febbraio, un volo è decollato da Roma alle 10:37 con destinazione New York ha dovuto effettuare un atterraggio non previsto nell’aeroporto di Heathrow a Londra. Sarebbe dovuto atterrare a New York alle 14.25, ma verso le 11:30, mentre l’aereo sorvolava la Francia, il pilota ha contattato la torre di controllo dichiarando un’emergenza di carattere generale.

L’aeromobile è stato dirottato verso lo scalo londinese. In un primo momento era stato ipotizzato che l’aereo potesse aver riscontrato delle problematiche tecniche a bordo, in seguito fonti della compagnia hanno fatto sapere che, l’aereo è dovuto atterrare a causa di un passeggero indisciplinato (unruly passenger).

Volo Alitalia atterra per un passeggero “indisciplinato”

Il Volo di Alitalia, diretto a New York da Roma è stata costretto ad atterrare nello scalo di Heathrow a Londra a causa di alcuni problemi causati a bordo da un passeggero indisciplinato, ritenuto potenzialmente pericoloso dal personale.

Secondo quanto riportato dai media britannici, non appena l’aeromobile è atterrato, l’uomo è stato subito fermato dalla polizia aeroportuale e il volo ha ripreso la sua tratta verso gli Stati Uniti. Il Comandante, come previsto dagli standard di sicurezza in questi casi, ha scelto in modo cautelativo di dirigersi verso il primo aeroporto utile lungo la rotta, in questo caso quello della capitale britannica. L’atterraggio a Londra è avvenuto regolarmente e il passeggero è stato fatto sbarcare dall’aereo che è potuto ripartire verso la sua destinazione.

Le precisazioni di Alitalia

Fonti della compagnia fanno sapere che: “A causa di un passeggero indisciplinato (unruly passenger) a bordo del volo AZ 608 Roma-New York, il Comandante, come previsto dagli standard di sicurezza in questi casi, ha scelto cautelativamente di atterrare sul primo aeroporto utile, Londra Heathrow, senza dichiarare alcuna emergenza. L’atterraggio a Londra è avvenuto regolarmente, il passeggero è stato fatto sbarcare e l’aereo è già ripartito dall’aeroporto di Heathrow alla volta di New York”.

Nato in Provincia di Lucca nel 1993, si è laureato in “Psicologia della Comunicazione e del Marketing” presso L’università di Roma “La Sapienza”. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per Cina in Italia e per diversi Blog Aziendali.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Martino Grassi

Nato in Provincia di Lucca nel 1993, si è laureato in “Psicologia della Comunicazione e del Marketing” presso L’università di Roma “La Sapienza”. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per Cina in Italia e per diversi Blog Aziendali.

Leggi anche

Contents.media