×

Bambino schiacciato da barriera di 180 kg: muore davanti alla famiglia

Condividi su Facebook

Un bambino di 10 anni è rimasto schiacciato da una barriera di 180 kg in un centro commerciale: è morto davanti alla sua famiglia.

bambino schiacciato barriera_censored
bambino schiacciato barriera_censored

Tragedia in un centro commerciale del Regno Unito, dove un bambino di 10 anni è rimasto schiacciato da una barriera di 180 kg. Il ragazzino si trovava insieme alla sua famiglia, alla madre, alla nonna e ai fratellini. Secondo una prima ricostruzione di quanto accaduto, il bimbo si stava dondolando sulla barriera che all’improvviso si è staccata dalla sua sede e lo ha schiacciato. Inutili i tentativi di soccorso: il piccolo è morto.


Bambino schiacciato da una barriera

Kaden Reddick è il bambino di 10 anni morto schiacciato da una barriera di 180 kg.

Mentre attendeva di entrare al Topshop del centro commerciale di Oracle di Reading, nel Regno Unito, si stava dondolando su una barriera All’improvviso, e per cause in fase di accertamento, quest’ultima si sarebbe staccata dalla sua sede e lo avrebbe travolto. Con un peso di 180 chilogrammi, la barra avrebbe schiacciato fatalmente il bimbo. Era il 13 febbraio del 2017 quando il piccolo perse la vita, ma il processo per accertare le eventuali responsabilità del centro commerciale è ancora in corso.

Non si tratterebbe, infatti, del primo episodio dalla simile dinamica.

Mentre attendevano i soccorsi del personale sanitario, il personale del centro commerciale britannico avrebbe tentato di soccorrere il piccolo, che però è morto poco dopo in ospedale.

Il processo

Nel corso del processo, da quanto si apprende, la madre del bimbo, Lisa Mallet, e la nonna, Deborah Mallet, avrebbero riferito ai giudici di aver accompagnato Kaden e i fratellini al cinema prima della tragedia. Poco tempo prima della caduta della barriera, inoltre, la madre ha riferito che Kaden stava litigando con la sorella per i dolci.

Non appena si è girata dopo aver udito un tonfo, però, ha visto il bimbo travolto dalla barra. Uno degli operatori del negozio, inoltre, ha descritto la barra come un’unità di ceramica di due metri di larghezza e dal peso di circa 180 kg. “Da dove mi trovavo – ha dichiarato -, ho visto la barriera colpirlo in faccia, ho potuto vedere che aveva uno sguardo scioccato”.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.