×

Coronavirus, appello dell’Oms: “Effettuare quanti più test possibili”

Secondo il direttore dell'Oms l'emergenza coronavirus rappresenta una crisi epocale che è possibile risolvere solo facendo quanti più test possibili.

coronavirus-oms
coronavirus oms

Nel corso di un briefing di aggiornamento sui dettagli dell’emergenza coronavirus, il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus ha affermato come quella attuale sia una crisi sanitaria di livello epocale e che l’attuale priorità deve essere quella di effettuare il maggior numero di test clinici per contenere il diffondersi dell’epidemia.

Ghebreyesus ha infatti evidenziato come le attuali misure di contenimento non siano purtroppo sufficienti ad arginare il contagio.

Coronavirus l’appello dell’Oms

Durante la riunione il direttore generale dell’Oms ha evidenziato come teoricamente chiunque possa sviluppare complicanze fatali, anche soggetti non a rischio come gli under 30: “Questa è una malattia grave.

Anche se le prove che abbiamo suggeriscono che gli over 60 sono a maggior rischio, sono morti anche giovani, compresi i bambini”.

Malgrado i provvedimenti varato da vari paesi del mondo negli ultimi giorni, l’Oms ha sottolineato la mancanza di un aumento dei test al fine di stabilire fin dove si sia diffuso il coronavirus: “Negli ultimi giorni abbiamo potuto vedere una rapida escalation delle misure di contenimento basate sul distanziamento sociale, come la chiusura delle scuole e la cancellazione di eventi sportivi.

Ma allo stesso tempo non abbiamo visto la stessa rapida escalation per quanto riguarda i test, le procedure di isolamento e quelle di tracciamento dei contagiati. Misure che sono la spina dorsale di una risposta efficace al Covid-19″.

Una crisi sanitaria epocale

Ghebreyesus ha infine dichiarato che una crisi sanitaria di queste proporzioni è destinata a segnare la nostra epoca, ritenendo i prossimi mesi cruciali per capire se potremmo superare questa emergenza senza troppe perdite di vite umane: “I prossimi giorni, settimane e mesi saranno un test per la nostra risolutezza e la nostra fiducia nella scienza e un test per la solidarietà. Crisi come questa tirano fuori il meglio e il peggio dell’umanità.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora