×

“Spaghetti al sugo di coronavirus” su un giornale di Dubai: è polemica

Il giornale di Dubai manda su tutte le furie l'ambasciatore italiano pubblicando un'immagine di un piatto di spaghetti al sugo di coronavirus.

Gli spaghetti
Il piatto di spaghetti al sugo di coronavirus

Un piatto di spaghetti al sugo di coronavirus, l’immagine è stata rilanciata in un articolo del giornale Gulf News di Dubai. Immediata la risposta dell’ambasciatore Italiano ad Abu Dhabi Nicola Lener che ha scritto al direttore: “Trovo inaccettabile questa immagine, offende malati e medici”.

Dubai, l’immagine degli spaghetti al sugo di coronavirus

Un piatto di spaghetti con i colori dell’Unione Europea condito al sugo di coronavirus. L’Italia ancora una volta sbeffeggiata dopo la piazza al coronavirus andata in onda in uno spot sulla tv francese. In quell’occasione un portavoce del gruppo televisivo francese si scusò.

La foto pubblicata sul magazine online diffuso nell’area del Golfo Persico ha mandato su tutte le furie l’ambasciatore italiano ad Abu Dhabi Nicola Lener, che puntualmente inviando una lettera al direttore del quotidiano online Abdul Hamid Ahmad ha espresso tutta la sua rabbia.

“Trovo inaccettabile – ha scritto l’ambasciatore italiano – che quell’immagine sia associata con l’idea che l’Italia possa infettare l’economia europea.

Lo scopo, niente affatto nascosto, di minare la credibilità del nostro paese presso il pubblico di riferimento del giornale con un’immagine del genere è un’operazione di pessimo gusto, che offende nell’ordine tutti i malati di Covid-19 e tutte le vittime italiane; i dottori, gli infermieri e i professionisti impegnati nella battaglia contro il virus; i milioni di cittadini italiani che stanno affrontando questa emergenza e lo stop della maggior parte delle attività produttive con un grande spirito di unità nazionale”. Le istituzioni ha proseguito: “Stanno affrontando con coraggio misure radicali per il contenimento del contagio, misure che stanno imitando paesi in tutto il mondo e la maggioranza delle nazioni europee”. L’ambasciatore ha concluso scrivendo che l’Italia si aspetta: “Rispetto, solidarietà e supporto, non sciocche prese in giro”. L’immagine è stata poi rimossa.

Nato a Milano nel 1999, si è diplomato in informatica e telecomunicazioni, studia scienze internazionali e istituzioni europee all'Università degli Studi di Milano. Collabora con Notizie.it e Il Giorno.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Federico Dedori

Nato a Milano nel 1999, si è diplomato in informatica e telecomunicazioni, studia scienze internazionali e istituzioni europee all'Università degli Studi di Milano. Collabora con Notizie.it e Il Giorno.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora