×

Entra al supermercato e tossisce sui prodotti: 35 mila dollari di cibo sprecato

Condividi su Facebook

Tossisce su una serie di prodotti del supermercato e poi fugge: una donna è stata identificata e arrestata dalle forze dell'ordine.

tossisce sui prodotti supermercato
tossisce sui prodotti supermercato

Una donna tossisce su moltissimi prodotti di un supermercato negli Stati Uniti e tenta di fuggire, ma viene fermata e identificata dalla Polizia. Una storia che, ai tempi del coronavirus, sparge terrore: la saliva è uno dei veicoli di contagio maggiori dell’infezione.

L’episodio si è verificato in un supermercato della città di Hannover, nello Stato della Pennsylvania. Ma non si tratta della prima volta che viene registrato un simile comportamento: pochi giorni prima, infatti, un 26enne era entrato al supermercato e aveva leccato molti prodotti, spargendo il panico tra i clienti.

Tossisce sui prodotti del supermercato

Uno “spreco di cibo per 35 mila dollari – ha detto uno dei proprietari del negozio della catena Gerrity’s Supermarket -, sono disgustato. Una donna tossisce sui prodotti del supermercato e il personale è costretto a buttare moltissimi generi alimentari: un dramma che si ripete negli Stati Uniti. Nonostante non si conoscano le condizioni cliniche della donna, potrebbe nelle prossime ore essere sottoposta al tampone. Dopo il tentativo di fuga, infatti, la Polizia americana l’ha identificata e presa in custodia.

Le sue generalità, però, non sono state rese note.

Gli agenti del distretto di Hannover, comunque, hanno spiegato che la donna ha “intenzionalmente contaminato” il cibo e potrebbe quindi andare incontro a pesanti accuse penali. Il negozio ha invece chiarito che tutti i cibi contaminati sono stati gettati con uno spreco che ammonta a 35 mila dollari (circa 30 mila euro).

Il proprietario ha espresso disgusto verso il comportamento non giustificato della donna. “Sono assolutamente disgustato da questo episodio – ha detto -. Principalmente per lo spreco di cibo. In questi tempi in cui così tante persone sono preoccupate per la sicurezza delle nostre forniture alimentari, tutto ciò è ancora più inquietante”.

Il messaggio dei proprietari

Sul profilo Facebook della catena di supermercati statunitense assicurano che “il reparto prodotti è stato completamente fornito entro le 2 di oggi (giovedì 26 marzo). Grazie a tutti coloro che hanno lavorato tanto per riportare tutto alla normalità”.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

2
Scrivi un commento

1000
2 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
2 Commentatori
più recenti più vecchi
Supermaschio

Impiccatela in piazza che serve di esempio per altri come lei

FRANCISCO JOSE RATO MENDONCA

QUESTO ATTEGIAMENTO NON E LUNICO BISOGNA APROFONDIRE CHI CE DIEDRO ORGANIZAZIONE TERRORISTICHE QUESTO CASO E STATO INDIVIDUATI ANCHE IN ALTRE PAESE E CASO QUESTA GENTE SIA CONTAMINATA BISOGNA CONDENARGLI A MORTE SONO MERDA UMANA


Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.