×

Coronavirus, post di Bolsonaro rimossi da Facebook: “Fa disinformazione”

Condividi su Facebook

Facebook e Instagram rimuovono i post del presidente Bolsonaro, accusato di fare disinformazione sul coronavirus.

Jair Bolsonaro

La lotta di Bolsonaro contro il coronavirus continua. Dopo aver precedentemente sminuito l’emergenza sanitaria italiana attribuendola a un semplice fattore anagrafico (“In Italia è pieno di anziani“), il presidente del Brasile continua a minimizzare i pericoli della pandemia globale che ha messo in ginocchio il mondo intero. Così Facebook, Twitter e Instagram hanno deciso di rimuovere i suoi contenuti.

Coronavirus, bloccati i post di Bolsonaro

“Contenuti rimossi perché non rispettano gli standard”. Sarebbe un’accusa poco rilevante se non fosse che si riferisce non a un qualsiasi utente Facebook ma al presidente del Brasile. I maggiori social hanno deciso di eliminare alcuni video pubblicati dal presidente, sostenendo che questi portino disinformazione sull’auto-isolamento durante la pandemia del nuovo coronavirus. Nei video cancellati, Bolsonaro voleva una sospensione delle misure di contenimento in vigore in molti Stati del Paese e proponeva l’uso della clorochina per curare la malattia, nonostante la sua efficacia non sia ancora stata verificata.


Bolsonaro: “Brasiliani non si ammalano”

L’Oms ha lanciato l’allarme per gli stati dell’America Latina, tra cui il Brasile. La situazione potrebbe precipitare, dato che la maggior parte delle strutture sanitarie conta solo poche decine o centinaia di ventilatori, oltre all’assenza di terapie di base, come l’ossigeno. Ma Jair Bolsonaro non sta adottando le precauzioni necessarie. In un discorso, che ha suscitato molte polemiche, il presidente ha ancora una volta minimizzato il pericolo coronavirus.

“Non credo che affronteremo la stessa situazione degli Stati Uniti d’America. I brasiliani non si ammalano. Possono saltare e tuffarsi nelle fognature, non gli succede nulla: abbiamo gli anticorpi per resistere a questo virus”. Lo stesso presidente, dopo essersi sottoposto al tampone, ha smentito la propria positività accusando i media di diffondere fake news.

Bolsonaro è stato attaccato da molti, in particolare dall’ex presidente del Brasile, Dilma Roussef, che lo ha definito: “Famigerato e irresponsabile“.

Continua: “Il discorso rivela il suo disprezzo per la scienza, la salute e la vita della popolazione. Bolsonaro fa una scommessa al buio. Scommette sul mantenimento del sostegno degli strati sociali che lo hanno eletto, e non solo della sua milizia. Pertanto, il suo discorso non include la società, solo i suoi”.

Nata a Voghera, il 08/09/1996, è laureata in Comunicazione, Innovazione e Multimedialità (CIM) presso l’Università di Pavia. Collabora con Gilt Magazine e ha lavorato presso SkyTG24.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Alessandra Tropiano

Nata a Voghera, il 08/09/1996, è laureata in Comunicazione, Innovazione e Multimedialità (CIM) presso l’Università di Pavia. Collabora con Gilt Magazine e ha lavorato presso SkyTG24.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.