×

Coronavirus negli Stati Uniti: morto neonato di sei settimane

Condividi su Facebook

Un neonato di sei settimane è morto nel Connecticut (Stati Uniti) dopo aver contratto il coronavirus: potrebbe essere la vittima più giovane.

coronavirus figlia 38enne codogno

Tragedia negli Stati Uniti dove un neonato risultato positivo al coronavirus è morto a sole sei settimane. La notizia giunge a pochi giorni da quella relativa al decesso di un altro bimbo di meno di un anno sempre negli Usa: si tratta di due delle vittime con l’infezione più giovani al mondo.

Coronavirus Stati Uniti: morto un neonato

L’episodio si è verificato nel Connecticut e ha ricevuto la conferma del governatore locale Ned Lamont. Nell’annunciare il bilancio dei decessi registrati nel suo stato, l’uomo ha menzionato il piccolo aggiungendo qualche informazione su di lui. Proveniente dalla zona di Hartford, era stato ricoverato nella settimana precedente in condizioni che i medici avevano subito giudicato gravi.

Ha poi affermato che questa è la prima morte di un neonato legata al coronavirus avvenuta nel suo stato.

Secondo lui si tratterebbe della più giovane vittima dell’infezione. Ancora non è chiaro se soffrisse già di alcune patologie che il virus ha aggravato o se la sua morte sia da addurre soltanto a quest’ultimo. Nel caso del bimbo morto qualche giorno prima nell’Illinois, i medici avevano accertato la presenza di malattia pregresse. “Il virus attacca i più fragili. E questo mostra l’importanza di stare a casa e limitare l’esposizione ad altre persone“, ha concluso Lamont.


Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco di Hartford, Luke Bronin. Confermando che il bambino era nato in città, ha aggiunto che “il nostro cuore si spezza per quella famiglia“.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.