×

Coronavirus, morti insieme dopo 50 anni di matrimonio

Condividi su Facebook

Due 70enni sono morti insieme per colpa del Coronavirus, in una stanza che condividevano presso una casa di riposo.

Coronavirus, morti insieme dopo anni di matrimonio
Due 70enni sono morti insieme per colpa del Coronavirus, in Florida.

Dopo 50 anni di matrimonio, sono morti insieme per colpa del Coronavirus. Una coppia di americani, originari della Florida, ha esalato l’ultimo respiro nella stessa stanza, attaccati ai respiratori che sono stati spenti. Prima di contrarre il virus, Stuart e Adrian Baker non avevano alcun problema di salute.

Morti insieme per il Coronavirus

Li ha separati soltanto 6 minuti di distanza l’uno dall’altra, ma è come se fossero morti insieme, come hanno condiviso così la maggior parte della loro vita. Stuart, 74 anni, e Adrian, 72 si amavano infinitamente: “Spero che non siano morti invano e che la gente cominci a prendere molto seriamente questa malattia”, ha detto il figlio.

La coppia passava il tempo come pensionati nella soleggiata Florida, finché entrambi non si sono sentiti male. Buddy, loro figlio, ha pubblicato un video sui social in cui parla della vicenda e ricorda ai suoi compaesani l’importanza di restare a casa, per proteggersi e proteggere i propri cari.

Secondo quanto riporta Buddy, a Stuart ed Adrian il medico di famiglia aveva consigliato di recarsi in ospedale. Una volta giunti lì, gli è stato detto di tornare a casa ed osservare un periodo di autoisolamento. Le condizioni dell’uomo sono pian piano peggiorate fino al suo ricovero.

“Ho ricevuto una telefonata dall’ospedale in cui mi hanno avvertito che mio padre non ce l’avrebbe fatta”, ha detto il figlio, al quale è stato intimato di far ricoverare anche la madre in via precauzionale. Poco dopo, i medici hanno annunciato che anche lei era spacciata. La coppia è stata trasferita presso una casa di riposo, dove ha potuto condividere la stessa stanza e passare così a miglior vita, insieme.

Coronavirus in Florida

Nel frattempo, in un porto della Florida sono attraccate due navi da crociera della compagnia Holland America.

Dopo quasi un mese di trattative, sono riuscite ad ottenere l’autorizzazione all’attracco: a bordo sono presenti decine di persone contagiate dal Coronavirus.

Negli Usa sono 312,245 i casi di contagio confermati con 8,503 morti e 15,021 guariti. In Florida si contano circa 195 decessi e nessuna guarigione, mentre sono 11,536 i positivi al virus. Lo Stato più gravemente colpito in America è quello di New York, con 3,565 vittime.

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Cecilia Lidya Casadei

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.