×

Coronavirus: nave diretta in Antartide ha il 60% dei passeggeri positivi

Condividi su Facebook

Una nave da crociera diretta in Antardide è bloccata in Uruguay con il 60 dei passeggeri positivi al coronavirus.

Coronavirus nave Antartide

Una nave partita il 15 marzo 2020 e diretta in Antartide, unico spazio a non essere stato contagiato dal coronavirus, ospita 128 passeggeri infetti, pari al 60% del totale. Al momento è ferma al largo delle coste uruguaiane dato che le autorità hanno impedito lo sbarco.

Coronavirus: nave diretta in Antartide

Si tratta della Greg Mortimer, una nave da crociera gestita da Aurora Expeditions. Nella serata di martedì 7 aprile 220 il governo dell’Uruguay ha autorizzato l’evacuazione medica in volo dei passeggeri della Nuova Zelanda e di quelli australiani. La compagnia ha infatti noleggiato un aereo con cui i cittadini potranno raggiungere Melbourne. Una volta atterrati dovranno rimanere in quarantena per 14 giorni prima di recarsi nella destinazione finale.

Per quanto riguarda invece europei e americani contagiati presenti a bordo, essi dovranno rimanere a bordo fino a quando i loro test non saranno negativi. I tamponi, come dichiarato da Aurora, vengono ripetuti ogni due o tre giorni.

Sebbene il nostro piano preferito fosse quello di sbarcare simultaneamente tutti i passeggeri, la natura della situazione e le difficoltà nel garantire i voli hanno fatto sì che i passeggeri australiani e neozelandesi lasceranno la nave prima di europei e americani“, hanno spiegato.


Vi sono poi sei persone che, avendo avuto bisogno di cure mediche, sono state fatte sbarcare e trasferite in ospedale a Montevideo. Non è ancora chiaro se la nave, una volta evacuati gli infetti proseguirà il suo viaggio.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.