×

Coronavirus, Anthony Fauci conferma che gli ispanici sono più colpiti

Condividi su Facebook

Secondo Anthony Fauci, componente della task force della Casa Bianca, gli ispanici e le persone di colore sarebbero più colpite dal coronavirus.

coronavirus anthony fauci
coronavirus anthony fauci

Era un’ipotesi non del tutto esclusa il fatto che le persone di colore fossero più colpite dal Covid-19. La conferma è arrivata da Anthony Fauci, uno dei componenti della task force della Casa Bianca: gli ispanici sono più esposti alla contrazione del coronavirus. In una conferenza dell’8 aprile scorso, infatti, Fauci ha posto l’enfasi su questo fattore e lo ha collegato alle inaccettabili disparità di salute a svantaggio degli afroamericani. Anche il presidente Donald Trump ha dovuto accettare l’evidenza. Fauci ha sottolineato che “adesso la priorità è fornire agli afroamericani la migliore assistenza possibile”.

Coronavirus, afroamericani e ispanici più colpiti

Sulla base dei dati forniti dalla Hopkins University, pubblicato dal Washington Post, appare come siano le persone residente nelle contee a maggioranza nera le più colpite dal Covid-19.

In questi luoghi, infatti, si registrano tre volte il numero di contagi e sei volte quello dei decessi rispetto a quelle a maggioranza bianca. Un dato che non può essere ignorato. Anthony Fauci ha quindi ipotizzato e confermato che gli ispanici, le persone di colore e gli afroamericani sono più a rischio di contrarre il coronavirus.

Nella città più grande del Wisconsin, Milwuakee, il 70% delle persone decedute è afroamericano. La stessa percentuale si registra in Louisiana, mentre a Chicago la metà delle persone contagiate e il 72% delle vittime del Covid-19 sono afroamericane.


A New York, una delle zone più colpite, sono ispaniche e nere le persone contagiate dal coronavirus a New York City, mentre in larga maggioranza bianche sono invece le persone colpite nel resto dello Stato.

Le possibili cause secondo Fauci sono legati a malattie quali il diabete, l’obesità, l’ipertensione e le malattie polmonari.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.