×

Coronavirus, fosse comuni a New York: le terribili immagini

Condividi su Facebook

Coronavirus, fosse comuni a New York per i morti da Covid-19. Le terribili immagini hanno subito fatto il giro del mondo.

coronavirus-fosse-comuni-new-york
Fosse comuni a New York per i morti da Coronavirus

Il Coronavirus negli Stati Uniti non dà tregua: la seconda nazione più colpita al mondo dopo l’Italia oggi si è risvegliata con un orrore che lascia tutti attoniti. Si tratta delle fosse comuni adibite per i morti da coronavirus, più precisamente ad Hart Island, nel Bronx. Qui è da 150 anni un luogo spettrale. Ed è proprio in questa zona che le autorità americane seppelliscono chi non ha partenti stretti né soldi per pagarsi un funerale. Ma in questi giorni si scava a ritmi straordinari per realizzare fosse comuni dove sono già state seppellite decine di bare. Le immagini rilanciate dall’agenzia Reuters aprono stamattina il sito della Bbc, che sottolinea come lo Stato di New York, da solo, abbia più casi di coronavirus rispetto a qualsiasi singolo Paese mondiale.

Coronavirus, fosse comuni a New York

Le immagini, in pochi minuti, hanno fatto il giro del mondo. Con riprese dall’alto, grazie all’ausilio di droni, questi scatti fotografici testimoniano le operazioni di scavo e sepoltura a Hart Island, al largo del Bronx. Di solito, in tempi normali, in questa zona si scava un giorno alla settimana, ma ora le operazioni procedono a ritmi serrati: 5 giorni su 7. Solitamente è un lavoro di competenza dei prigionieri dell’isola di Rikers, il principale complesso carcerario della città, ma il crescente carico di lavoro è stato recentemente rilevato da appaltatori.


Il primo cittadino di New York, Bill de Blasio, ha affermato all’inizio di questa settimana che potrebbero essere necessarie delle sepolture temporanee fino a quando la crisi non sarà passata. “Ovviamente il posto che abbiamo usato storicamente è Hart Island” ha affermato ai media locali.

I contagi negli Stati Uniti

Quali sono gli ultimi aggiornamenti in merito ai contagi da coronavirus negli Stati Uniti? Il bilancio più pesante dei contagi della pandemia di Covid-19 è degli Stati Uniti: hanno superato le 16mila vittime, più che in Spagna. Secondo i dati della Johns Hopkins University i decessi ora sono 16.129, i positivi 363.851, oltre 454mila i casi totali. L’hotspot negli Usa è lo Stato di New York, in particolare la metropoli della Grande mela.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.