×

In Congo torna anche l’Ebola: seconda vittima in 48 ore

Non solo coronavirus, in Congo torna anche l'ebola: registrate due vittime in 48 ore, tra loro anche una bambina.

ebola congo

Mentre l’intero pianeta è alle prese con l’emergenza causata dal coronavirus, c’è chi deve combattere due battaglie nello stesso momento. Il Covid-19 ha ormai colpito anche l’Africa, che però si trova a dover lottare con un altro nemico altrettanto forte: il ritorno dell’ebola in Congo.

In Congo coronavirus e ebola

La Repubblica democratica del Congo torna a fare i conti con un nemico temutissimo: l’ebola. Oltre al flagello del coronavirus, il Congo si trova di nuovo faccia a faccia con la malattia che ha causato 2273 vittime in poco più di un anno e mezzo.

Lunedì 13 aprile l’OMS avrebbe dovuto dichiarare conclusa l’epidemia di ebola in Congo, ma non è stato così. Domenica 12, infatti, è stata registrata la seconda vittima dovuta al virus ebola a Beni, solo 48 ore dopo la prima: l’epidemia non è finita. Dopo 52 giorni senza casi, le squadre di sorveglianza e di risposta sul campo hanno confermato un nuovo caso”, ha dichiarato il direttore dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus.

“Sfortunatamente, questo significa che il governo della Rdc non potrà dichiarare la fine dell’epidemia di ebola lunedì, come avevamo sperato”. Per l’Oms, infatti, la fine dell’epidemia può essere dichiarata 52 giorni dopo che l’ultimo caso è risultato negativo ai test.

Congo, le vittime dell’ebola

“Le informazioni preliminari indicano che si tratta di un uomo di 26 anni nel territorio di Beni”, ha spiegato il comitato di risposta all’epidemia. “I nostri team, in collaborazione con l’Oms, sono già sul campo per approfondire le indagini e attuare i provvedimenti di sanità pubblica”.

La seconda vittima di ebola è una bambina, anche lei morta Beni, città che fu uno dei due epicentri dell’epidemia dichiarata il primo agosto del 2018. Il territorio di Beni è stato uno dei focolai dell’epidemia di ebola, che ha ucciso 2.273 persone dalla sua dichiarazione ufficiale il primo agosto 2018. Inoltre, almeno un nuovo caso di coronavirus è stato ufficialmente registrato dalle autorità sanitarie congolesi il 3 aprile.

Contents.media
Ultima ora