×

Coronavirus, la Germania è a corto di medici e chiede aiuto ai migranti

Condividi su Facebook

In Germania per l'emergenza coronavirus si chiede aiuto ai migranti: troppi medici malati e l'associazione sanitaria lancia l'appello ai siriani.

coronavirus germania migranti

La Germania come tutta l’Europa combatte il coronavirus e per contrastare la diffusione chiede l’aiuto dei migranti. Arriva l’appello dell’Associazione Medica Statale ai medici siriani. Misure efficienti nello Stato, dalle terapie intensive ai ventilatori ma ci sono ancora troppi operatori sanitari positivi.

Coronavirus, la Germania chiama i migranti

Tra i paesi che meglio stanno affrontando la guerra contro il coronavirus c’è sicuramente la Germania. Già i numeri parlano chiaro: 130mila casi positivi registrati, 30mila in meno dell’Italia, ed un tasso bassissimo di mortalità.

Sono 3.200 i deceduti in terra tedesca rispetto ai 20mila casi italiani. Eppure, nonostante questo, la Germania, a causa di diffusione del covid tra i medici e gli operatori sanitari, trovandosi in difficoltà, ha chiesto di sfruttare una risorsa del paese per aiutare i malati: i migranti.

Il caso della Sassonia

In Sassonia l’associazione medica statale, che rappresenta 25mila camici bianchi, ha rivoluto un appello a tutti i medici stranieri, anche a coloro che sono sprovvisti di licenza medica tedesca, per fronteggiare l’epidemia. Sono all’incirca 14mila i medici di origine siriana arrivati in Germania nel 2015, precisamente quando la Cancelliera Merkel ha deciso di accogliere all’incirca 1 milione di profughi.

Di questi, già 400 hanno mostrato interesse, ovvero sono disposti a mettersi a disposizione per fronteggiare, insieme ai medici di tutta Europa l’emergenza covid.

Le misure della Germania

Il governo quando è scoppiata l’emergenza coronavirus ha aumentato velocemente il numero dei letti della terapia intensiva: da 24mila sono diventati 40mila, la maggior parte dotati di ventilatori. Risulta però, com’è successo in Italia, difficile difendere i medici dal contagio. In Germania gli operatori sanitari ammalati sono all’incirca 2.300 medici.

Vive a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Ha una laurea in arti visive, musica e spettacolo, un master in giornalismo e comunicazione ed uno in organizzazione e promozione di Festival ed eventi musicali.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Annalibera Di Martino

Vive a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Ha una laurea in arti visive, musica e spettacolo, un master in giornalismo e comunicazione ed uno in organizzazione e promozione di Festival ed eventi musicali.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.