×

Coronavirus, zoo in Germania: “Uccidere animali per sfamarne altri”

Crisi economica da coronavirus: in Germania colpiti gli zoo. A lanciare l’allarme è stata la direttrice dello zoo di Neumünster Verena Kaspari

coronavirus germania zoo

L’emergenza coronavirus colpisce in Germania anche gli zoo. A lanciare l’allarme è stata in particolare la direttrice dello zoo di Neumünster Verena Kaspari in merito alla mancanza di visitatori e perciò di fondi disponibili. Kaspari ha parlato di una terribile eventualità: per far sopravvivere alcune specie di animali bisognerà ucciderne altri per sfamarli.

“Abbiamo fatto un elenco degli animali – ha detto Kaspari – che dovremo uccidere per primi”.

Coronavirus, in Germania anche gli zoo in crisi

In Germania, insomma, anche la gestione degli zoo si sta scontrando con l’allarme globale legato al coronavirus. Lo zoo di Neumünster sta attraversando una grave crisi finanziaria. Ha chiesto aiuto ai privati ed al Governo centrale. “Le spese ordinarie di gestione sono enormi – ha spiegato associazione nazionale degli zoo tedeschi – e nella maggior parte dei casi non ci sono risparmi sufficienti per fronteggiare questa crisi”.

L’ultima risorsa a disposizione

L’uccisione degli animali sarebbe l’ultima risorsa a disposizione dei responsabili della struttura in Germania anch’essa travolta dal coronavirus. Le perdite per lo zoo in primavera saranno di circa 175mila euro ed il parco non rientra nei fondi messi a disposizione dal Governo per le piccole imprese. “Le foche e i pinguini hanno bisogno di grandi quantità di pesce fresco ogni giorno. – ha sottolineato Verena Kaspari – Dovrà dare l’eutanasia agli animali piuttosto che lasciarli morire di fame.

Nel peggiore dei casi dovremmo nutrire alcuni animali con altri”.

Il costo emotivo

Alcuni guardiani dello zoo hanno anche avvertito il “costo emotivo” per alcuni animali come le scimmie. A mancare sarebbe l’attenzione che riceverebbero di solito dal pubblico.

Contents.media
Ultima ora