×

Coronavirus, via a riapertura in Europa: in Italia si attende Fase 2

Mentre in Italia è ancora allo studio la cosiddetta Fase 2 di riapertura post coronavirus, in Europa alcuni paesi hanno ripreso la vita di prima.

coronavirus-riapertura

Con l’ultimo decreto approvato dal governo che prevede la proroga del lockdown anti coronavirus fino al prossimo 3 maggio l’Italia è diventata uno dei paesi europei che hanno deciso di posticipare la riapertura, in maniera analoga a quanto fatto dalla vicina Francia ad esempio.

Se però le altre nazioni hanno già un piano preciso per la fine della quarantena, nel nostro Paese sono invece ancora allo studio le modalità con cui procedere alla ripresa delle attività produttive a partire dalla giornata di sabato 4 maggio.

Coronavirus, la riapertura in Europa

Sono infatti molti i paesi europei che hanno già stabilito un piano di riaperture graduali una volta superato il picco dei contagi da coronavirus, per non parlare di quegli stati dove la ripresa di parte delle attività è già in atto o lo sarà nei prossimi giorni.

  1. LEGGI ANCHE: Tasso di mortalità Coronavirus: i dati per età, sesso e patologie pregresse

Per quanto riguarda i paesi più colpiti, basti pensare che in Spagna dal 13 aprile sono state riaperte fabbriche e cantieri mentre bar, ristoranti e altri esercizi commerciali rimarranno chiusi fino al 26 aprile.

A tal proposito il premier spagnolo Pedro Sanchez ha però voluto precisare che il paese non è ancora entrato nella Fase 2 e che il confinamento della popolazione in casa continuerà, anche a causa dell’elevato numero di morti e contagi nel paese iberico.

In Francia invece il Presidente Emanuel Macron ha annunciato la riapertura delle scuole di ogni ordine e grado a partire dall’11 maggio, vale a dire dal giorno dopo la fine delle misure di lockdown.

A Berlino invece le restrizioni rimarranno in vigore fino al 19 aprile, con conseguente riapertura graduale delle scuole, ma anche dopo questa data rimarrà ugualmente l’obbligo di indossare la mascherina nei luoghi pubblici.

I paesi già in piena Fase 2

Alcuni paesi europei hanno però già iniziato da tempo la riapertura delle attività con la Fase 2. In particolare l’Austria, che ha registrato appena 350 contagi da coronavirus, ha deciso di far ripartire il paese già dai primi di aprile, pur mantenendo anche qui l’obbligo di mascherine e la chiusura degli esercizi commerciali più a rischio fino al primo maggio, come estetisti e parrucchieri.

In Repubblica Ceca è invece stato abolito il divieto di svolgere attività fisica all’aperto, mentre se si dispone di validi motivi addirittura possibile tornare a viaggiare all’estero. Infine, in Norvegia e Danimarca le scuole sono pronte a ripartire rispettivamente dal 20 e dal 15 aprile: tutto ciò mentre in Italia sono invece soltanto iniziate le riunioni della task force governativa che valuterà le misure da applicare per l’avvio della Fase 2.

Contents.media
Ultima ora