×

Morto suicida lo youtuber Steve Cash, soffriva di disturbo bipolare

All'età di soli 40 anni è morto suicida il noto youtuber Steve Cash, divenuto celebre negli anni grazie al suo canale Talking Kitty Cat.

morto-steve-cash

È morto all’età di 40 anni lo youtuber Steve Cash, suicidatosi con un colpo di pistola nella mattinata del 16 aprile a Nampa, nello stato americano dell’Idaho. Cash era diventato celebre per il suo canale intitolato Talking Kitty Cat, aperto ben 13 anni fa (agli albori della piattaforma di contenuti video nata nel 2005) e in cui si divertiva a far parlare i propri gatti come se fossero degli esseri umani e immaginando le loro risposte.

Cash tuttavia aveva recentemente ammesso di soffrire di depressione e di disturbo bipolare, che potrebbero essere stati la causa del suo gesto estremo.

Morto suicida lo youtuber Steve Cash

Stando a quanto riportato dalla testata online Tmz, Cash sarebbe morto a seguito di una ferita da arma da fuoco autoinflitta ma non sono stati forniti ulteriori particolari sulle motivazione che lo avrebbero portato a togliersi la vita.

È certo però che in uno degli ultimi video pubblicati sul suo canale, che aveva raggiunto la cifra complessiva di 770 milioni di visualizzazioni, l’uomo avesse rivelato di soffrire di depressione e di disturbo bipolare. Nell’ultimo periodo Cash aveva pubblicato nuovi contenuti su Youtube sempre più sporadicamente, con l’ultimo video postato che porta la data del 31 dicembre 2019.

A commentare la morte di Steve Cash è stata la moglie Celia DeCosta Cash, che sul proprio profilo Facebook ha scritto: “È così difficile.

Non sono nemmeno sicura di cosa dire, o anche solo di che cosa fare. Ho appena perso il mio migliore amico, il mio compagno, il mio amante, il mio mentore, il mio assoluto tutto, questa mattina. Sono così triste da dire che mio marito Steve Cash si è tolto la vita questa mattina il 16 aprile 2020. Mi fa male condividere questo. Per favore, cercate di capire, date ai familiari il tempo di addolorarsi, ma sappiate che Steve non soffre più ora”.

Contents.media
Ultima ora