×

Parigi, scoperte tracce di coronavirus nell’acqua non potabile

Piccole tracce di coronavirus nell'acqua non potabile di Parigi, ma il comune assicura l'assenza di rischio per il servizio idrico casalingo.

parigi tracce coronavirus acqua

A Parigi sarebbero state scoperte delle tracce di coronavirus nell’acqua non potabile. Nello specifico, stando a quando riportato dal comune francese, si tratterebbe di minime quantità di Covid-19 presenti nella rete idrica non potabile, utilizzata in particolare per lavare le strade.

Non ci sarebbe dunque nessun rischio per quanto riguarda il servizio idrico dell’acqua potabile che arriva nelle case di tutti i cittadini.

Parigi tracce di coronavirus nell’acqua non potabile

La presenza di tracce di coronavirus nell’acqua non potabile di Parigi, stando a quanto riportato dall’Ansa, sarebbe stata scoperta dal laboratorio che lavora per la rete idrica comunale. Nello specifico, nelle ultime 24 ore, dal 18 al 19 aprile, sarebbe stata rilevata la presenza in quantità minima di tracce del virus su 4 dei suoi 27 punti testati.

La notizia è stata immediatamente condivisa con il comune di Parigi che ha prontamente bloccato l’suo della idrica non potabile.

Si tratterebbe di una chiusura a scopo precauzionale, ma quanto mai necessaria per gli addetti alla pulizia delle strade e, più in generale, per tutti gli abitanti della città. É sempre il comune poi a sottolineare come la rete potabile sia totalmente indipendente rispetto alle altre, motivo per cui non ci sarebbe bisogno di allarmismi per quanto riguarda le normali pratiche di utilizzo casalingo dell’acqua. Maggiori rilevazioni in merito alle quantità di Covid-19 presenti nell’acqua non bevibile verranno effettuate nelle prossime ore al fine di fare maggiore chiarezza sulla vicenda e fornire anche dati e materiale agli scienziati che stanno studiando i comportamenti del virus.

Contents.media
Ultima ora