×

Coronavirus, negli Usa si ammala a 2 anni. La mamma: “State a casa”

Condividi su Facebook

La madre del piccolo Luke ha reso nota la storia della sua lotta al coronavirus negli Usa. La famiglia contagiata in Michigan.

coronavirus usa luke

Ammalato di coronavirus a 2 anni: allarme negli Usa per la forte febbre di un bimbo del Michigan. La storia è stata raccontata dalla tessa madre del piccolo sui social. La donna ha focalizzato l’attenzione sui rischi della malattia. Nel suo nucleo familiare, infatti, 3 persone su 4 hanno contratto la Covid-19.

Fortunatamente il peggio adesso sembrerebbe essere passato ma lo spavento è stato enorme. “I bambini sani e i giovani adulti sani – ha spiegato Amanda – possono contrarre il coronavirus ed aggravarsi. Sono sconcertata perché le persone continuano a rifiutarsi di restare a casa ed escono per cose non indispensabili. Incoraggerei i genitori a tenere i loro figli a casa”.

Coronavirus, Usa: lockdown in Michigan

La famiglia di Amanda May, la donna che ha riportato sui social network la vicenda che l’ha vita protagonista, vive nel Michigan a Farmington Hills. Tutti e quattro i membri del suo nucleo familiare si erano messi in autoisolamento per precauzione quando è scattato l’allarme. Ciò è avvenuto circa dieci giorni prima che nel Michigan la governatrice Gretchen Whitmer attivasse il lockdown ordinando a tutti i cittadini di restare a casa.

La corsa in ospedale

Luke, il bambino di 2 anni figlio di Amanda, nel corso di quei giorni ha accusato un po’ di febbricola. Si tratta di uno stato di febbre lieve che può essere causato da affezioni morbose. Improvvisamente, però, la febbre è salita a 41 gradi. Era il 31 marzo scorso quando Amanda e suo marito Ryan Schreiber hanno deciso di portare Luke in ospedale. Qui il piccolo è risultato positivo al tampone per il virus.

Sono seguiti due giorni di grande paura, poi la febbre si è abbassata, è tornato a casa ed ha concluso la convalescenza.

Il contagio in famiglia

In quelle 48 ore anche Amanda ed il fratellino di Luke, Alistair di 4 mesi, quindi altri due membri della famiglia Usa, hanno cominciato ad accusare i sintomi del coronavirus. La prima ha combattuto con la febbre alta e difficoltà respiratorie mentre il secondo solo pochi decimi di febbre.

Adesso, però, tutti stanno meglio ed anche Luke è fuori pericolo. Amanda ha spiegato di aver deciso di rendere pubblica la storia affinché tutti capissero i rischi della violazione del lockdown invitando tutti a restare a casa.

Laureato in Scienze della Comunicazione, ha conseguito un Master in Ufficio Stampa, Digital Pr e Influencer Marketing per la Cultura. Ha lavorato per Il Mattino e il Gazzettino vesuviano. Attualmente collabora con Notizie.it, iGv Network, Antimafia Duemila e Media Duemila.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Francesco Ferrigno

Laureato in Scienze della Comunicazione, ha conseguito un Master in Ufficio Stampa, Digital Pr e Influencer Marketing per la Cultura. Ha lavorato per Il Mattino e il Gazzettino vesuviano. Attualmente collabora con Notizie.it, iGv Network, Antimafia Duemila e Media Duemila.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.