×

Asili, come funziona il modello Danimarca e Norvegia che piace a Zaia

Condividi su Facebook

Coronavirus, come funziona la riapertura degli asili in Danimarca e Norvegia? Tutte le misure prese dai Paesi scandinavi: Zaia è favorevole.

asili-danimarca-norvegia-come-funziona
Asili, Danimarca e Norvegia: come funziona il modello che piace al Veneto?

Come funziona il modello di Danimarca e Norvegia per la riapertura degli asili dopo la pandemia coronavirus? Una domanda che si pone anche Zaia, governatore del Veneto, che dopo aver preso in esame il modello apportato dai paesi scandinavi si dice favorevolmente colpito.

Nel nord Europa, infatti, da qualche settimana hanno riaperto gli asili, poi toccherà le scuole. In Italia, invece, anche per voce del primo ministro Giuseppe Conte, bisognerà attendere settembre prima di poter rivedere i piccoli in classe. Ma il modello di Danimarca e Norvegia cosa apporta di cosi innovativo da riuscire a contenere la diffusione del coronavirus? Sono tantissime le novità che il The Guardian evidenzia in quello che sta diventando, a tutti gli effetti, un modello da esportare.

Asili, come funziona in Danimarca e Norvegia

Quali sono le novità per gli asili nel post-coronavirus? Il modello di Danimarca e Norvegia prevede che i bambini giochino a gruppi di tre o di sei, a seconda dell’età, e che i gruppi siano formati sempre dagli stessi amichetti.

Gli spazi interni sono divisi in zone molto piccole e separate ma il consiglio è di passare la maggior parte del tempo all’aperto. Inoltre, i giochi devono essere lavabili e lavati due volte al giorno: da casa non si porta nulla.

È previsto persino un angolo per tossire in libertà, segnalato sul pavimento: il messaggio è chiaro, imparare a non contagiare nessuno. Si tratta di accorgimenti e regole per imporre forme di distanziamento sociale, cioè quei due metri di spazio tra due bambini, che è difficile imporre altrimenti.

Un modello a cui la Regione Veneto strizza l’occhio. Fosse per il governatore Luca Zaia, infatti, questa soluzione si attuerebbe già dal 4 maggio, ma è chiaro che se gli incontri tecnici di questi giorni daranno esito positivo, ci vorrà ancora del tempo per organizzare attività e aule e per avere tutto ciò che serve per far attività in sicurezza.

Riaprire gli asili

In queste ore, inoltre, si paventa l’idea che in Italia potranno essere anche i Governatori delle singole Regioni a dare l’ok per la riapertura degli asili da riconvertire in centri estivi per i mesi da giugno ad agosto. Perché adesso il problema che persiste – e che nei Paesi scandinavi hanno affrontato egregiamente – è come poter far conciliare la riapertura dell’attività economica con la chiusura delle scuole…

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.