×

Coronavirus, Oms: “Pandemia rimane emergenza internazionale”

L'Oms continua a dare priorità all'emergenza coronavirus e intanto risponde a tono all'accusa alla Cina di Trump.

coronavirus oms
coronavirus oms

Il direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus ha ribadito che la pandemia da coronavirus rimane alta a livello internazionale, ma che presto i governi torneranno a lavorare per una graduale riapertura ai viaggi. Il responsabile delle emergenze risponde alle accuse alla Cina di Trump: “Virus è di origine naturale”.

Coronavirus, Oms: “Pandemia rimane internazionale”

Nel corso della quotidiana conferenza stampa all‘Oms, il direttore generale Ghebreyesus ha ribadito la realtà dei fatti in chiave coronavirus: “La pandemia da Covid-19 rimane un’emergenza di sanità pubblica a livello internazionale”.

Risposta breve ma esauriente che ha come scopo quello di sensibilizzare maggiormente i governi mondiali, in fermento per un ritorno graduale al lavoro e quindi alla possibilità di viaggiare.

Viaggiare in sicurezza

Nel corso della conferenza stampa, l’Oms ha poi fatto sapere che nei prossimi giorni è previsto un incontro con i governi mondiali per abbozzare le prime misure in termini di viaggi a livello internazionale.

Questo è un tema difficile, perché si tratta della fiducia tra Paesi membri – ha ammesso Didier Houssin, che fa parte della commissione – E’ una questione di viaggiare in sicurezza.

Ma è anche un aspetto molto importante per le attività in molti Paesi che dipendono per buona parte dai viaggi in aereo“.

La risposta a Trump

In seguito è arrivata anche la risposta a Donald Trump, da tempo convinto che il virus sia stato sintetizzato in qualche laboratorio di Wuhan a dicembre: “Siamo certi che questo virus sia di origine naturale. Ho ascoltato più volte i numerosi scienziati che hanno analizzato le sequenze“, ha riferito Michale Ryan, responsabile delle emergenze dell’OMS

Gli scienziati ritengono tuttora che il virus sia stato trasmesso dagli animali agli umani, emergendo in Cina alla fine dell’anno scorso, probabilmente da un mercato del pesce di Wuhan.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora