×

Città abbandonate da visitare nella provincia di Valencia

Condividi su Facebook

Tra fascino del passato e suggestioni della natura, le città abbandonate nella provincia di Valencia sono dei luoghi da non perdere.

Città abbandonate in provincia di Valencia, Spagna
Città abbandonate in provincia di Valencia, Spagna.

In molte parti del mondo si trovano zone o città ormai disabitate. I moti di urbanizzazione, la mancanza di elettricità o di rete di trasporti, unita al desiderio di una vita migliore, ha portato in passato le persone ad abbandonare il luogo in cui sono cresciute.

Spesso questi luoghi non vengono riabitati, diventando di fatto delle città-fantasma. Nella provincia di Valencia, in Spagna, si possono trovare numerose città abbandonate. L’inesorabile passare del tempo ha caricato questi luoghi di nostalgia, dato che sembra che il tempo lì non sia mai passato.

Città abbandonate nella provincia di Valencia

Nella provincia di Valencia, nel sud-est della Spagna, si possono trovare numerose città abbandonate. I moti di urbanizzazione hanno lentamente svuotato alcune città che, allo stato attuale, sono disabitate.

L’atmosfera che si respira è densa di suggestioni del passato. Tra le più famose ci sono Cañada Seca, Olmedilla, Los Pedriches, Berfull e Vizcota, anche se forse per visitarle bisognerà aspettare la fine dell’emergenza sanitaria legata al coronavirus.

Cañada Seca

La città di Cañada Seca si trova nella regione di Los Serranos, a 90 chilometri dal capoluogo di provincia.

In questa città fantasma è ancora possibile vedere i resti di alcune abitazioni, oltre al Castello di Poyo e il villaggio Cuevacruz nelle immediate vicinanze. Se si visita la città, bisogna approfittare per vedere anche le città limitrofe e il sito archeologico di Los Castillejos, dove sono presenti importanti resti risalenti all’età del Bronzo.

Vizcota

Città abbandonate a Valencia: Vizcota

La città di Vizcota si trova anch’essa nella regione di Los Serranos. La città dista 11 chilometri dal comune di Alpuente (a cui appartiene) e a 100 kilometri dalla capitale della provincia, Valencia. Gli inverni freddi e la mancanza di elettricità hanno portato gli abitanti di Vizcota ad abbandonare la città: negli anni ’60 le ultime quattro famiglie lasciano Vizcota, che da quel giorno diventerà una città fantasma. Negli anni successivi ci sono stati tentativi di ripopolarla attraverso dei campi per giovani, ma il progetto sfumò dopo qualche anno.

La città sorge accanto alla collina conosciuta come Muela Catalana, leggermente superiore a 1100 metri sul livello del mare. Oltre alle ultime otto case rimaste intatte, è possibile godere del bellissimo paesaggio che offre la valle, come il letto del fiume Chelva, la Sierra de Javalambre, la Sierra del Negrete, il bacino idrico di Benagéber, il bacino idrico di Loriguilla o il bacino del fiume Turia, in alcune sezioni racchiuso tra profonde gole, alcune spettacolari come il Puente Alta.

Olmedilla

Nella stessa regione di Cañada Seca, Los Serranos, si trova anche Olmedilla, una città rimasta disabitata a partire dagli anni ’70. La città è quasi totalmente distrutta e sono pochissimi gli edifici rimasti in piedi, anche solo parzialmente. In compenso è possibile godere del paesaggio, dato che Olmedilla sorge vicino al fiume Turia, che rende il terreno intorno verde e fertile.

Nelle vicinanze di Olmedilla è possibile visitare altre città, come Titaguas, dove sono conservate dimore del XVII e XVIII secolo ancora in buone condizioni. Sempre nella stessa città è possibile visitare il Castello di Titaguas, considerato sito di interesse nazionale.

Los Pedriches

Città abbandonate a Valencia: Los Pedriches

Spostandoci nella parte occidentale della provincia di Valencia, nella regione di Requena-Utiel, troviamo la città di Los Pedriches. Il territorio intorno alla città abbandonata offre attrazioni naturalistiche, come fiume Hoces del Cabriel o il ponte Valdocañas. Nelle vicinanze si trovano le città di Requena o Casas-Ibáñez.

Negli anni ’90 un gruppo di nazisti europei cercarono di creare a Los Pedriches in un santuario fascista, luogo di incontro per raduni di estrema destra. Fortunatamente il progetto non si è realizzato, anche grazie all’impegno dei comuni vicini e al Tribunale.

Berfull

Città abbandonate a Valencia: Berfull

Non resta molto della città di Berfull, solo qualche edificio e parte della cinta muraria che costeggiava la città. Vale però la pena visitare Berfull per il paesaggio che la circonda. La città si trova infatti tra la Sierra de Agulles e il fiume Albaida, circondata da montagne basse, burroni e un gran numero di sorgenti naturali. Vicino a Berfull si trovano grandi aree protette di immenso valore ambientale, dove è possibile fare escursioni e godere della natura.

Nata in provincia di Monza, classe 1994, laureata in Editoria, Culture della Comunicazione e della Moda presso l'Università Statale di Milano. Precedentemente direttore di Vulcano Statale e collaboratore di Teatro.it. Adesso collabora con Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Sheila Khan

Nata in provincia di Monza, classe 1994, laureata in Editoria, Culture della Comunicazione e della Moda presso l'Università Statale di Milano. Precedentemente direttore di Vulcano Statale e collaboratore di Teatro.it. Adesso collabora con Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.