×

Coronavirus, Macron: “Niente quarantena per arrivi da zona Schengen”

Macron ha annunciato che chi giungerà in Francia dai paesi dell'area Schengen non dovrà sottoporsi alla qurantena.

coronavirus-macron schengen quarantena

La Francia si appresta a riaprire lo spazio Schengen senza imporre la quarantena a chi proviene da uno dei paesi appartenenti all’area. Ad annunciarlo è stato il Presidente Macron che ha affermato che “chiunque, e di qualsiasi nazionalità, entri nel paese in provenienza dall’Unione europea, dalla zona Schengen o dalla Gran Bretagna” non dovrà stare in isolamento per due settimane.

Coronavirus: no a quarantena per arrivi da Schengen

Il ministero dell’Interno ha comunque precisato che rimangono in vigore le restrizioni di circolazione imposte dall’inizio dell’epidemia alle frontiere. Il riferimento è in particolare ai controlli rafforzati previsti dall’instaurazione dello stato d’emergenza sanitaria. Non si tratta quindi di una circolazione del tutto libera, ma sicuramente dell’apertura dei confini ai paesi dell’area Schengen e alla Gran Bretagna i cui residenti potranno così recarsi in Francia senza l’obbligo di dover stare in quarantena.

Immediata l’insorgenza delle opposizioni, irate che Macron abbia deciso di aprire i confini esterni ancora prima di quelli interni. Jordan Bardella, braccio destro di Marine Le Pen, ha infatti fatto notare che “non si possono imporre frontiere da dipartimento a dipartimento a tutti i francesi e poi continuare a rifiutare di mettere controlli alle frontiere nazionali“. Paradossalmente, ha continuato, non è possibile andare da Parigi a Rouen ma da Amsterdam o Milano alla capitale francese sì.

La stessa leader di Rassemblement National ha affermato che ciò costituirebbe un potenziale pericolo per la salute dei locali.L’esempio che ha proposto di seguire è quello della Repubblica Ceca che dall’inizio di marzo ha chiuso le frontiere con paesi che erano focolai dell’epidemia e ha imposto la mascherina a tutti in pubblico.

Contents.media
Ultima ora