×

Coronavirus nel Regno Unito, Johnson: “Fine del lockdown a giugno”

Coronavirus, nel Regno Unito il premier Boris Johnson annuncia la fine del lockdown e invita alla cautela.

Regno Unito, Boris Johnson annuncia la fine del lockdown

Il premier Boris Johnson ha annunciato la fine del lockdown nel Regno Unito a giugno. Lo ha reso noto il portavoce di Downing Street: il governo mantiene cautela ed evita che un’apertura di tutto il Paese porti a un aumento dei contagi.

“Le misure di contenimento hanno evitato una catastrofe nel Paese” è stata la risposta di Johnson alle aziende che chiedevano un allentamento delle restrizioni.

Riaperture con cautela

Per il premier è troppo presto per riaprire.

Downing Street specifica che da mercoledì 13 maggio è previsto un allentamento delle misure per l’attività sportiva all’aperto ma, dopo il fallimento delle prime misure per far fronte alla pandemia, il governo si prepara a un piano di allerta basato sul fattore R dei contagi. Solo una settimana fa, il Regno Unito ha superato l’Italia per numero di morti da coronavirus: “Quel livello di allerta ci dirà quanto dobbiamo essere duri nelle nostre misure di distanziamento sociale: più basso è il livello, minore sarà il numero di misure.

Più alto sarà il livello, più duri e rigorosi dovremo essere” ha spiegato il premier britannico.

Coronavirus nel Regno Unito: aggiornamenti sul lockdown

A due mesi dalla prima vittima inglese risultata positiva al coronavirus, nel Regno Unito si contano 219.183 casi positivi al Covid-19 e 31.855 decessi. Secondo gli esperti, che lavorano a stretto contatto con Downing Street, il livello di allerta si attesta al numero 4 su una scala che va da 1 a 5.

Il governo decide di procedere con cautela: a giugno ha annunciato la riapertura di alcuni negozi e scuole, mentre i bar e ristoranti potranno aprire soltanto a partire da luglio.

Contents.media
Ultima ora