×

Disneyland Shangai ha riaperto: il parco prima e dopo il coronavirus

Condividi su Facebook

Disneyland Shanghai ha riaperto dopo mesi di chiusura: i visitatori dovranno ora rispettare precise norme anti coronavirus.

Dopo una chiusura durata tre mesi e mezzo, il parco Disneyland di Shanghai ha finalmente riaperto le porte ai visitatori. Inutile dire che, per evitare che questo possa rialimentare la catena dei contagi da coronavirus, gli addetti hanno messo in campo diverse misure di sicurezza che potrebbero fungere da esempio per la gestione dei parchi di tutto il mondo una volta passata l’emergenza sanitaria.

Anche in Italia infatti, non appena sarà nuovamente possibile riaprire i parchi divertimento, ci si dovrà probabilmente attenere alle medesime norme. Queste prevedono distanze di sicurezza, dispositivi di protezione e misurazione della temperatura.

Disneyland Shanghai ha riaperto

La parola chiave è distanziamento sociale, e questo si nota subito sin dall’ingresso. Ad accogliere i turisti, tutti obbligatoriamente muniti di mascherina durante tutto il percorso (eccetto per il pranzo), ci sono infatti i personaggi Disney più famosi alla debita distanza. Niente di simile a quello che accadeva in precedenza dove, oltre al non obbligo di indossare un dispositivo di protezione, potevano formarsi lunghe code per scattare una foto insieme ai personaggi.

Shanghai prima

Per mantenere più integro il coinvolgimento essi sono a volto scoperto, cosa che rende impossibile scattare delle foto vicino a loro. Un’altra differenza rispetto a prima è che per poter entrare nel parco si deve necessariamente essere sottoposti al controllo della temperatura: se è superiore ad una determinata soglia non vi si potrà fare accesso.

In precedenza invece all’entrata gli addetti alla sicurezza controllavano soltanto che non si avesse con sé materiale pericoloso.

Visualizza questo post su Instagram

Con medidas como la toma de temperatura, el uso obligatorio del cubre bocas y ‘selfies’ sin contacto físico con los personajes es como #DisneylandShanghai reabrió sus puertas este pasado lunes. . . 📹: Streaming The Magic en YouTube.

Un post condiviso da Foro Cuatro Tv (@forocuatrotv) in data: 12 Mag 2020 alle ore 12:57 PDT

Rispetto al pre emergenza poi, quando il luogo poteva ospitare fino a 80 mila visitatori contemporaneamente, la capienza è ora ridotta al 30%.

Ciò significa che si avranno meno di 24 mila ospiti al giorno e quindi sarà necessario prenotare il biglietto anticipatamente, anche per i possessori dell’Annual Pass.

Shanghai 4

Di conseguenza ci sarà molta meno fila per poter visitare le attrazioni che saranno quasi tutte operative ad eccezione dei playground per i bambini, degli spettacoli teatrali, della parata giornaliera e dello spettacolo serale. Questo per evitare che si formino assembramenti. Addio quindi alle lunghe file di attesa ad una distanza ravvicinata: per evitare contagi si dovrà mantenere una distanza di sicurezza.

Shanghai prima 3

Shanghai 3

Per facilitare il distanziamento a terra è disposta una segnaletica nei pressi della quale bisognerà rimanere.

La stessa cosa vale anche durante le performance dei personaggi Disney dove al posto di una folla ammassata si avranno delle disposizioni ordinate.

Shanghai prima 2

Shanghai 2

Inoltre all’entrata e all’uscita di ogni attrazione è messo a disposizione dei clienti gel disinfettante per le mani. Anche le giostre verranno sottoposte a sanificazione alla fine di ogni corsa.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.