×

L’idea in ascensore: pedali al posto dei pulsanti

Condividi su Facebook

L'idea innovativa di un centro commerciale thailandese: pedali al posto dei pulsanti in ascensore, per evitare il contagio da coronavirus

ascensore

Ora che il mondo deve riuscire a convivere con il coronavirus, bisogna adottare sistemi che ne impediscano, o almeno limitino, il contagio. E le precauzioni anti contagio stanno anche nelle piccole cose, come prendere un ascensore. In Thailandia, a Bangkok, è stata ideata anche una nuova maniera di prendere l’ascensore in perfetto stile anti-coronavirus.

L’ascensore a pedali

Evitare di toccare le cose che toccano gli altri è diventato uno dei mantra nella lotta al coronavirus. E per i pulsanti di un ascensore, ad esempio, come si può fare? L’innovativa idea anti-virus arriva da un centro commerciale di Bangkok, il Seacon Square, dove sono presenti degli ascensori differenti da quelli a cui siamo abituati.

Per evitare di toccare i pulsanti dei piani, è stata introdotta una pedaliera: ad ogni pedale premuto con il piede corrisponde un piano diverso. Così viene meno l’obbligo di toccare con le mani i pulsanti, utilizzando la suola della scarpa che ha molte meno probabilità di poter portare il virus a naso, occhi e bocca. Così il centro commerciale si è preparato alla fase 2 thailandese.

Il coronavirus in Thailandia

In Thailandia la fase 2 è iniziata il 17 maggio, dopo che il Paese aveva chiuso tutto alla fine di marzo. Resta in vigore, però un coprifuoco valido dalle 11 di sera alle 4 del mattino.

La Thailandia conta numeri decisamente inferiori rispetto ad altri paesi e soprattutto all’Italia: i casi confermati di coronavirus nel Paese sono, ad oggi, 3037 con solo 56 decessi.

Nata a Voghera, il 08/09/1996, è laureata in Comunicazione, Innovazione e Multimedialità (CIM) presso l’Università di Pavia. Collabora con Gilt Magazine e ha lavorato presso SkyTG24.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Alessandra Tropiano

Nata a Voghera, il 08/09/1996, è laureata in Comunicazione, Innovazione e Multimedialità (CIM) presso l’Università di Pavia. Collabora con Gilt Magazine e ha lavorato presso SkyTG24.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.