×

Domestica di 8 anni pestata e uccisa in Pakistan

Una domestica di soli otto anni è stata pestata e uccisa in Pakistan dai suoi datori di lavoro.

domestica bambina uccisa in pakistan_censored (1)

Zohra Shash, una domestica di soli otto anni, è stata crudelmente pestata e uccisa in Pakistan dai suoi datori di lavoro, ossia una giovane e ricca coppia che aveva assunto la bambina per accudire il loro figlioletto di un anno.

I due datori di lavoro avevano promesso a Zohra che in cambio avrebbero provveduto alla sua istruzione, ma la realtà si è rivelata completamente differente.

Giovane domestica pestata e uccisa

Il fatto è accaduto a Rawalpindi, una città della provincia del Punjab, in Pakistan. La piccola Zohra, è stata massacrata di botte fino a quando non ha perso conoscenza. Quando è arrivata in ospedale ormai non c’era più niente da fare per lei.

I datori di lavoro le avevano promesso che in cambio della sua prestazione come baby sitter, l’avrebbero fatta studiare. La bambina era partita dal suo villaggio di Kot Addu, nel Punjab, ma realmente non è mai andata a scuola, anzi, avrebbe subito dalla coppia sin dal primo momento continue violenze, anche sessuali, secondo alcune indiscrezioni.

Uccisa per 2 pappagallini

La piccola Zohra sarebbe stata uccisa per avere messo in libertà due pappagallini.

Alcuni media locali parlano di un fatto accidentale accaduto nel momento in cui la domestica stava dando loro da mangiare, altri come gesto di sensibilità per quei due volatili rinchiusi in una gabbia e privati della loro libertà. Ciò ha mandato la coppia su tutte le furie. Dalle indagini della polizia è emerso che, quando i suoi carnefici l’hanno abbandonata in ospedale, i medici hanno fatto di tutto per salvarla, ma Zohra non ce l’ha fatta, morendo in ospedale il giorno stesso: la bambina ha riportato lesioni molto gravi al volto, alle mani, sotto la gabbia toracica e alle gambe.

La coppia stessa ha raccontato i crudeli dettagli ed è subito stata arrestata.

Contents.media
Ultima ora