×

Polli in Nuova Zelanda terrorizzano gli abitanti come nei film di King

Ad Auckland in Nuova Zelanda i residenti dopo il lockdown vivono l'incubo dei polli selvatici in giro per le strade. "Come un film di Stephen King".

polli nuova zelanda

In Nuova Zelanda i polli selvatici terrorizzano i residenti come in un film di Stephen King. A sud di Auckland la fauna selvatica durante il lockdown è tornata a prosperare diventando un incubo.

Polli in Nuova Zelanda terrorizzano gli abitanti

Dopo due mesi di lockdown in Nuova Zelanda i residenti di Auckland sono tornati alla vita normale con una preoccupazione: i polli selvatici.

Il lockdown per coronavirus, nonostante il paese si sia dichiarato Covid free, ha portato nono solo il terrore di contagio ma anche quello per i polli selvatici. L’assenza dell’uomo per le strade delle città ha fatto si che la fauna ritornasse a prosperare ed occupare anche le zone abitate. Lo sanno bene i cittadini di Titirangi, un sobborgo di 4mila persone nel nord del paese. Qualcuno lo ha definito un problema talmente serio che sembra “un film di Stephen King”.

I polli del terrore

I volatili non scorrazzano solo per la città ma mangiano e lasciano resti di cibo per le strade che attirano animali ancora meno graditi, i topi. Per questo motivo, i residenti hanno chiesto l’intervento delle autorità affinché le bestie venissero catturate.

Non è la prima volta che si verificano scene simili. Già in passato 250 esemplari si erano riversati per le strade scorrazzando e mangiando.

Le autorità locali procedettero alla chiusura in gabbia di galline e polli. Alcuni, però, durante la cattura sfuggirono e nel lockdown sono tornati a terrorizzare gli abitanti.

Nuovamente, gli Enti del posto sono tornati in azione, pur con la consapevolezza che i pennuti sono aumentati. Ne sono stati già contati una trentina. Gli abitanti chiedono misure più serie per contrastare il problema anche se sono stati già promessi maggiori sforzi per catturare gli animali.

Contents.media
Ultima ora